Digital NewsTrucchi
Trending

Smart Working e PC: 5 consigli per proteggere la tua salute mentale e fisica

Il PC è diventato lo strumento principale per lavorare da remoto, socializzare e trascorrere il tempo libero dal 2020. Troppe ore davanti allo schermo può portare a molti effetti negativi.

Da quando il mondo dal 2020 è stato sconvolto, insieme alla nostra quotidianità, molti di noi sono diventati dipendenti dalla tecnologia più che mai.

PC e computer portatili erano già uno strumento fondamentale nella vita di tutti i giorni, ma negli ultimi mesi il loro valore è stato ulteriormente enfatizzato.

Potresti essere uno dei milioni di lavoratori che già lavoravano da casa, mentre per la maggior parte delle persone è stato il modo principale per rimanere in contatto con amici e familiari.

Senza dimenticare la vendita al dettaglio online, che ha visto una crescita significativa dal momento che molti negozi che non trattavano beni di prima necessità sono stati costretti a chiudere.

La tecnologia era già uno dei principali modi in cui le persone trascorrevano il tempo libero e oltre il 25% dei partecipanti a un recente sondaggio di Microsoft Windows ha affermato di aver trovato più difficile rilassarsi e distendersi.

Tenendo presente questi presupposti, ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a tenere sotto controllo il tempo d’utilizzo del tuo PC o del portatile ed evitare che abbia un effetto negativo sul tuo benessere.

Questo articolo si concentrerà principalmente sui dispositivi Windows, ma molti dei suggerimenti possono essere applicati anche a chi utilizza un Mac.

Riduci le distrazioni per massimizzare la produttività

È dimostrato che lavorare per periodi più brevi e fare un maggior numero di pause può aumentare la produttività.

Un esperimento riportato da Fast Company ha suggerito che 52 minuti di lavoro e a seguire una pausa di 17 minuti fosse ottimale per la produttività, sebbene la famosa Tecnica del Pomodoro sia un’alternativa più popolare.

La tecnica del pomodoro: come ti aiuta ad aumentare la produttività

la tecnica del pomodoro 1

Piccola digressione. La “tecnica del pomodoro” è un metodo di gestione del tempo ideato alla fine degli anni ’80.

Il nome deriva dai vecchi timer a forma di pomodoro, spesso utilizzati in cucina per controllare i tempi di cottura.

Di base funziona in maniera molto semplice e prevede 5 semplici passi:

  • Scegli un’attività da completare.
  • Imposta il timer a 25 minuti.
  • Lavora senza distrazioni finché il timer non avrà suonato.
  • Fai una pausa di 5 minuti.
  • Ogni 4 “pomodori” prendi una pausa più lunga di 15-30 minuti.

Esistono sono molte app anche se la mia preferita è PomoDoneApp che si può integrare con numerosi altri servizi per gestire la produttività. Fine digressione!

È anche importante ridurre le distrazioni, quindi consigliamo di utilizzare la funzione “Assistente Notifiche“, disponibile tramite il menu delle impostazioni rapide di Windows 10.

assistente notifiche windows 10

Puoi personalizzarlo dalle Impostazioni, ma la premessa di base è disattivare le notifiche solo per un periodo di tempo limitato, quando hai bisogno di concentrazione extra.

Invece di ricordarti di attivarlo per ogni fase, è meglio impostarlo per l’intera giornata lavorativa.

Controlla e monitora il tempo trascorso davanti allo schermo

Per ridurre il tempo trascorso davanti allo schermo quando non si sta lavorando, è importante essere consapevoli di quanto effettivamente utilizzi i tuoi device.

Microsoft Family Groups è stato progettato per monitorare e limitare il tempo di visualizzazione, in modo specifico, dei bambini. Ma può essere uno strumento altrettanto efficace per gestire il proprio.

Assicurati solo che sia collegato allo stesso account Microsoft che utilizzi per accedere al tuo PC e avrai accesso ai rapporti settimanali di quanto tempo trascorri al PC.

Anche i Mac dispongono di una funzionalità simile, nota come Screen Time, che può fornire dati e statistiche di utilizzo su tutti i tuoi dispositivi Apple.

Programma delle pause lontano dal monitor

Se le statistiche che hai trovato nella sezione precedente ti hanno allarmato, credo sia è particolarmente importante organizzare in anticipo una fascia temporale in cui non sei incollato davanti allo schermo.

Il computer è oramai di sicuro fondamentale per lavorare da casa o per svagarsi, ma non deve diventare l’unico mezzo con cui trascorrere il tuo tempo libero.

Però capisco, è più facile a dirsi che a farsi.

Siamo essere abitudinari, quindi sceglieremo sempre l’opzione che richiede meno sforzo. D’altronde, a chi non piace rilassarsi davanti a un bel film o serie TV?

La soluzione è programmare orari specifici della giornata in cui prendersi una pausa.

L’app gratuita “Microsoft To Do” è preinstallata su molti PC Windows 10 e ti consente di essere avvisato quando è il momento di spegnere il computer e staccare un attimo per rilassarsi in modo più sano.

Considera anche l’idea di dedicarti ad un hobby che non pratichi da un po’ o di iniziarne uno nuovo. Anche i giochi da tavolo sono un’ottima scelta, mentre cucinare è sempre un’abilità preziosa.

Se vivi da solo vale sempre il classico consiglio di leggere un libro o fare una passeggiata. I vantaggi di essere in contatto con la natura sono innegabili!

Limita l’esposizione alla luce blu

Se devi trascorrere lunghe ore davanti a uno schermo, sia per lavoro che per svago, rischi di essere esposto a livelli dannosi di luce blu.

Questo tipo di luce emessa dai monitor può influire seriamente sui ritmi circadiani e quindi sulla qualità del sonno, oltre a contribuire potenzialmente al rischio di cancro e altre malattie.

Tuttavia, esistono alcuni modi per ridurre la tua esposizione. Nel menu Impostazioni schermo in Windows 10, c’è l’opzione “Luce notturna“, che sposta lo schermo su toni più caldi e più rilassanti per gli occhi.

luce notturna windows 10 anti luce blu monitor

Puoi anche personalizzare la temperatura del colore e impostare un programma per quando preferisci che si attivi, ma potrebbe valere la pena impostarlo per l’intera giornata lavorativa.

Ti consiglio anche di utilizzare degli occhiali appositamente realizzati per filtrare la luce blu. Su Amazon trovi molti modelli abbastanza economici.

Lavori in smart-working? Metti in ordine il tuo “angolo ufficio”

Anche se in casa non disponi di un ufficio dedicato al lavoro, esistono un paio di trucchi per rendere lo smart-working il più confortevole possibile.

Personalmente credo che l’elemento più importante sia la sedia. Stare seduto per circa 40 ore a settimana su una sedia scomoda o confortevole farà tutta la differenza.

Assicurati che sia comoda e offra un buon supporto per schiena e collo. Anche in questo caso su Amazon troverai tantissimi modelli.

Se hai un po’ di budget a disposizione da dedicare alla tua postazione smart-working ti consiglio di utilizzare una scrivania regolabile.

Qualche mese fa ho provato la Flexispot ED2, ma esistono anche molte altre opzioni sicuramente più economiche.

L'hai trovato interessante? 👇
No votes yet.
Please wait...

Giorgio Perillo - Giornalista & SEO

Giornalista pubblicista. Laurea in Giurisprudenza e Master in Comunicazione e Lobbying nelle Relazioni Internazionali. WordPress Specialist, SEO Expert e Digital Marketing Consultant. Fondatore di Mente Informatica.
Back to top button
×