Lavori in Smart Working? 6 consigli per DARE UN BOOST alla produttività

Giorgio Perillo - Giornalista & SEO
Se il tuo PC personale è lo stesso sul quale lavori, potresti avere più di una difficoltà a essere produttivo. Ecco 6 modi per aiutarti a lavorare meglio.
migliorare produttività smart working

È difficile evitare le distrazioni quando devi lavorare, soprattutto in smart working, senza avere a disposizione uno spazio di lavoro dedicato. Per quanto tu (ma parlo anche per mia esperienza personale) ci possa provare, la sola forza di volontà non basterà a salvarti. Ho preparato questa guida rapida con sei suggerimenti per trascorrere una giornata di lavoro produttiva sul tuo PC di casa.

Nella maggior parte dei casi non è pratico né sostenibile adibire ad ufficio una sezione di casa per le tue sessioni di home-office.

Quindi che fare, ci arrendiamo all’idea di lavorare da casa senza raggiungere i livelli di produttività desiderati? Per nulla. Segui questi consigli e non avrai problemi a lavorare meglio in smart working.

1. Organizza un desktop pulito e ordinato

lavorare su una scrivania ordinata e pulita

“Lontano dagli occhi, lontano dal cuore”, come si suol dire. Se non hai sotto mano (e sott’occhio) le tue distrazioni preferite ogni volta che sposti o riduci a icona una finestra, sarà molto più facile resisterle.

Se dai una sistemata al tuo desktop rimuovendo, oppure organizzando in cartelle tematiche, tutte le icone, dovrai attivamente cercare l’app o il file che potrebbe distrarti. Questo passaggio in più ti aiuterà a desistere e a rimanere concentrato sul tuo lavoro.

Tuttavia, non c’è niente di sbagliato in un desktop disordinato se è così che preferisci lavorare. Per trovare una via di mezzo, considera di mettere da parte le app di messaggistica e i videogames, casomai in qualche cartella non proprio visibile. Invece le app di lavoro dovrebbero rimanere sempre accessibili e in bella vista sul desktop.

2. Utilizza due browser diversi

utilizza browsers diversi

Non è necessario acquistare un computer nuovo per lavorare in smart working in modo intelligente e sistemato. La soluzione più semplice per assicurarti di non avere o cercare distrazioni online è utilizzare un browser diverso per il lavoro. Potresti anche scoprire che un altro browser funziona meglio con i siti e le app di lavoro.

Quando configuri il tuo secondo browser, non importare i tuoi preferiti. Piuttosto, prenditi solo un minuto o due per trovare e contrassegnare i siti di cui hai bisogno per lavorare. A meno che non sia necessario ai fini lavorativi, è anche una buona idea disabilitare le notifiche nel browser di lavoro.

Se non sai quale browser scegliere ti dico come ho risolto quando lavoro da casa. Per le attività personali di tutti i giorni utilizzo Google Chrome, invece per lavoro ho scaricato Opera.

Avrei potuto scegliere tra tante alternative, ma è stata determinante la funzione che mi permette di inviare informazioni, note e pagine web da un dispositivo a un altro, che saranno collegati da un unico account che avrai già dovuto creare. Il browser è molto rapido, minimale, ma con tutte le funzioni e le estensioni possibili. Personalmente lo raccomando davvero.

3. Installa un Site Blocker per aumentare la produttività

blocca l'accesso a un sito web

Indipendentemente dal fatto che passi a un browser diverso o meno, un site blocker può aiutarti a eliminare le distrazioni più ostinate. Si tratta di un’app che, una volta abilitata, ti impedisce di accedere a un determinato gruppo di siti web.

Una applicazione che ti consiglio davvero caldamente di provare è Cold Turkey (si, si chiama Tacchino Freddo!). La versione gratuita è in grado di bloccare l’accesso sia alle app che ai siti web per desktop. Gli sviluppatori hanno reso impossibile imbrogliare.

Ma è comunque flessibile, così puoi evitare di essere bloccato durante il tuo tempo libero. Funziona con Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Edge. Provalo e poi fammi sapere nei commenti come ti ha aiutato a migliorare la produttività in smart working!

4. Usa un desktop virtuale

Virtual Desktops

Se utilizzi Windows 10 o versioni successive, puoi usare i desktop virtuali per creare uno spazio di lavoro nuovo, pulito e del tutto separato da quello che usi di solito. Funziona meglio con un desktop pulito, dal momento che i collegamenti e la barra delle applicazioni vengono visualizzati su tutti i desktop.

Per creare un desktop virtuale:

  • premi contemporaneamente il tasto Windows e Tab
  • ora dovresti vedere tutte le finestre raggruppate in miniature
  • adesso clicca in alto a sinistra su “Nuovo desktop”
  • fai clic e trascina le app tra i due desktop
  • oppure clicca con il pulsante destro del mouse su un’app per abilitare la sua visualizzazione su tutti i desktop. Ti basterà selezionare “Mostra questa finestra in tutti i desktop”.

5. Gestisci le applicazioni con avvio automatico

avvio automatico applicazioni windows 10

Si è tentati di far partire in automatico le app social, o quelle di svago che usiamo tutti i giorni, direttamente all’avvio del PC, in modo da poter visualizzare immediatamente i messaggi.

Ma questo le rende molto più difficili da ignorare. È meglio limitare questa autorizzazione alle sole app di lavoro.

Su Windows, puoi gestire le app di avvio cercando “App di avvio” nella barra di ricerca di Windows. Attiva solo le app relative al lavoro e disattiva quelle dei social media o dedicate allo svago. È più facile disattivare un’app di lavoro a fine giornata, piuttosto che disattivare app divertenti quando stai cercando di lavorare.

L’unica eccezione è Spotify. Non so te, ma senza musica io non riesco proprio a lavorare, quindi è una delle prime app ad avviarsi in automatico quando accendo il PC.

6. Attieniti al programma e contrasta il F.O.M.O.

attieniti ai programmi smart working

È più facile resistere alla tentazione di saltare i tuoi task se hai un programma. Uno dei motivi per cui è difficile ignorare le attività rilassanti e piacevoli è ciò che gli psicologi chiamano FOMO: the Fear Of Missing Out.

Volendo riassumere, FOMO è quella preoccupazione che sorge nel momento in cui ti stai dedicando a un’attività, ma credi anche di privarti di qualcosa di migliore e più piacevole.

Ad esempio, crede che concentrarsi sul lavoro voglia dire privarsi di tempo da dedicare alla socialità. Programmando, invece, il tempo che vuoi dedicare al tempo libero, riuscirai a gestire la preoccupazione di perderlo.

Questo approccio può aiutare anche se il tuo computer di lavoro si trova in uno spazio condiviso, come la cucina. Puoi dedicare un orario specifico per il lavoro e chiedere ai coinquilini o ai familiari di evitare di disturbarti durante questo lasso di tempo. È più semplice che fargli indovinare se stai lavorando o facendo una pausa.

L'hai trovato interessante? 👇
No votes yet.
Please wait...
Total
0
Condivisioni
0 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
Iscriviti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Più recenti
Più vecchi Più votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti
Articolo precedente
DuckDuckGo browser privacy android

DuckDuckGo: il browser che protegge REALMENTE la tua privacy su Android

Articolo successivo
Gaming multi-monitor i vantaggi di giocare con più schermi

Gaming multi-monitor: i vantaggi di giocare con più schermi

Potrebbero interessarti anche:
×