🔥 Non perderti altre FANTASTICHE guide e offerte!


Condivisioni 35

RECUPERO DATI: LE MIGLIORI TECNICHE PER RECUPERARE I DATI PERSI O CANCELLATI DA HARD DISK

In questa guida ti mostrerò le soluzioni migliori e gratuite per il recupero dati per aiutarti a ritrovare i file che hai cancellato dal tuo Hard Disk o da una chiavetta USB.

Accade molto spesso di eliminare per sbaglio alcuni file importanti e, quando accade, sembra che il danno sia definitivo. In questi casi l’importante è agire in tempo perchè, finchè i dati cancellati non saranno sovrascritti da altri file, potranno ancora essere recuperati.

non disperarti, non tutto è perduto!

La prima soluzione che ti consiglio è l’utilizzo di Disk Digger, un software ottimo per il recupero dati poichè agisce in maniera rapida e gratuita. Riesce a trovare foto, cartelle e documenti. Ovviamente esistono molti programmi che si occupano di recupero dati gratuito, ma ti suggerisco di usare Disk Digger perchè l’ho testato di persona e i risultati si sono visti.

 

 

# RECUPERO DATI CANCELLATI: GUARDA NEL CESTINO

So che sembra scontato e banale, ma la prima cosa da fare è andare a controllare nei luoghi più ovvi in cui un file potrebbe ancora trovarsi. Molto spesso capita che, per colpa dell’agitazione, non si controlla bene nel Cestino di Windows.

Quindi fai doppio click e controlla un file alla volta. Se lo trovi ti basta trascinare e rilasciare il file sul desktop per poterlo ripristinare.

Tieni a mente che se per sbaglio hai svuotato il Cestino allora hai effettivamente eliminato i dati che ti servivano e sarebbe meglio seguire il tutorial per il recupero dei dati.

 

# RECUPERO DATI CANCELLATI: LI HAI CONDIVISI?

Prima di allarmarti, e di vedere come utilizzare un paio di software per il recupero dati, vale ancora la pena di provare altre strade. Ricordi di aver condiviso il file o il documento via e-mail? O forse l’hai trasferito tramite DropBox?

Il consiglio che posso darti è di salvare periodicamente i tuoi file più importanti su un Hard Disk esterno o su una chiavetta USB molto capiente per avere sempre tutto ciò che ti serve a portata di mano. In alternativa puoi utilizzare DropBox per avere uno spazio di archiviazione online sempre disponibile. In questo modo anche dopo la formattazione del PC avrai sempre i tuoi dati più importanti a disposizione.

 

 

recupero datiRECUPERO DATI: RECUPERARE GRATIS I FILE ELIMINATI PER SBAGLIO

1) Scaricare DiskDigger (per il download clicca qui). Non è necessario installare il programma, è sufficiente estrarre il contenuto dell’archivio zip ed eseguire il file exe.

recupero dati

NB: Ricorda che se hai già cancellato accidentalmente alcuni file, non devi scaricare DiskDigger sul disco che contiene i file persi in quanto potrebbe sovrascriverli e rendere impossibile il recupero dati. Teoricamente la cosa migliore da fare sarebbe scaricare il software in via preventiva così sarà sempre pronto all’uso.

2) Avvia il programma e noterai che la schermata iniziale mostra tutti i dischi del PC. Seleziona il disco che contiene i file cancellati e clicca su ‘Next‘ per tre volte. Il disco sarà sottoposto a scansione e verrà mostrato un elenco di tutti i file cancellati. Questa operazione potrebbe richiedere un po’ di tempo.

  • Se DiskDigger mostrerà i dati eliminati, allora puoi passare alla fase successiva.
  • Altrimenti prova a modificare alcune delle opzioni nelle schermate precedenti.

Recupero dati con DiskDigger: strumento free, ma da PRO!

3) Dal momento in cui il programma non è capace di mostrare correttamente i nomi dei file, ti fornirà un’anteprima in cui puoi identificare con esattezza il file e attribuirgli un nome. Seleziona un file nella lista a sinistra e scegli “Preview” (per le foto) o “First few bytes“. Per quanto riguarda le foto è molto utile l’opzione “Thumbnails” (in alto al centro) per la vista in miniatura di tutte le immagini trovate.

4) Dopo aver identificato i file persi, selezionali nella lista a sinistra e clicca su “Recover selected files…“. Ora seleziona il dispositivo e la cartella in cui desideri salvare i file ripristinati (Non indicare lo stesso disco in cui avevi cancellato il file) e clicca su OK.

Se tutta la procedura è andata a buon fine sarai riuscito ad effettuare il recupero dati di ogni file che avevi eliminato. Però i dati cancellati saranno salvati con dei nomi attribuiti automaticamente, quindi, se preferisci qualcosa di meno meccanico, dovrai cambiare il nome ad ogni file scrivendolo di persona.

Leggi anche: 

 

 

recupero dati hard diskRECUPERO DATI DA UN HARD DISK ESTERNO: LA PROCEDURA

Se hai bisogno di recuperare i dati dal tuo hard disk esterno, ma credi che sia difettoso o presenta alcuni problemi, non sei molto fortunato. I guasti ai dischi rigidi sono quasi sempre non riparabili, ma se hai un SSD potresti avere qualche possibilità in più di recuperare i dati rispetto ai classici HDD. In alcuni casi il problema potrebbe essere dovuto ad un’alimentazione insufficiente da una singola porta USB, quindi procurati un cavo a Y e collega il disco a due porte USB. Più di una volta ha funzionato.

Ora ti consiglierò un paio di software davvero utili, ma tieni presente che in caso di guasto serio le riparazioni di un hard disk dovrebbero essere effettuate da un professionista con attrezzi particolari e software avanzati. Purtroppo il prezzo per un’operazione del genere è di centinaia e a volte migliaia di euro e vale la pena spendere una cifra del genere solo per tentare il recupero dati di documenti molto importanti.

 

Le migliori soluzioni per il recupero dati da un hard disk o un ssd

1) Come ti dicevo prima, se sei fortunato riuscirai a riparare gratis il tuo hard disk se il problema riguarda la tabella delle partizioni che è danneggiata. In questo caso, infatti, Windows non è in grado di leggere tutti i file dal disco. Prova a utilizzare TestDisk disponibile per Windows, Mac e Linux (scaricalo qui) per riparare la tabella e recuperare i dati persi.

2) Il secondo software gratuito per recuperare i dati cancellati dal tuo hard disk è il celebre Recuva. L’interfaccia grafica è semplice e piacevole, inoltre la sua facilità di utilizzo lo rende un programma davvero interessante. Ricorda che stiamo parlando di un programma free quindi ha funzioni limitate rispetto a software professionali (ricordiamo il famoso GetDataBack). Tuttavia è un’ottima soluzione se hai eliminato solamente qualche file di recente.

3) PC INSPECTOR File Recovery è la terza soluzione che ti propongo. E’ un software veramente molto valido per il recupero dati e a volte riesce anche a ricostruire l’header di un file (anche se danneggiato), offrendo maggiori opportunità di recupero. L’interfaccia grafica è abbastanza professionale e nella guida sono spiegate nel dettaglio le tante funzioni. Con questo programma è possibile anche recuperare dati da hard disk formattati velocemente. Infine è sicuramente da apprezzare l’interfaccia (e la guida) in italiano.

 

 

recupero dati chiavetta usbRECUPERO DATI DA UNA CHIAVETTA USB: LA PROCEDURA

Dopo il rilascio delle chiavette USB 3.0, e a seguito dell’espansione della memoria interna fino a 250GB di dati, è normale che la maggior parte degli utenti utilizza questi supporti per trasferire o memorizzare la maggior parte dei proprio dati sensibili.

Ma se accidentalmente si dovessero cancellare alcuni file? O, peggio ancora, si esegue la formattazione della chiavetta USB? Esiste un modo per recuperare il contenuto perso? Ecco le possibili soluzioni:

1) MiniTool Power Data Recovery è il primo software che ti consiglio ad occhi chiusi. E’ sicuramente la migliore soluzione per il recupero dati dal tuo dispositivo USB. Perchè te lo raccomando?

  • E’ completamente gratuito, sicuro ed affidabile
  • E’ un software leggero e l’installazione non richiede alcun requisito particolare per l’hardware
  • Sono incorporati cinque moduli per aiutare gli utenti a sbarazzarsi di quasi tutti i problemi riguardanti la perdita di dati (fino a quando non vengono sovrascritti da nuovi contenuti)
  • L’interfaccia è molto semplice e molte funzioni sono automatizzate. L’utente non deve preoccuparsi di nulla
  • La scansione è profonda e rapida. Inoltre offre uno strumento di protezione automatico
  • E’ compatibile con la maggior parte dei sistemi operativi ed è in grado di recuperare i dati dai più comuni dispositivi di archiviazione: chiavette USB, memory cards, CD, DVD, dischi rigidi interni ed esterni ecc.
  • Qualunque sia l’esito del recupero dati, MiniTool Power Data Recovery non danneggerà alcun file.

 

Recupero dati chiavetta USB: soluzioni a pagamento, risultato garantito

2) Se avete a disposizione una piccola somma da investire per un software professionale di recupero dati allora potresti pensare di acquistare EaseUS Data Recovery Wizard. E’ uno tra i migliori software gratuiti per recuperare i dati cancellati, formattati o persi da PC, laptop o dispositivi rimovibili con facilità e sicurezza.

L’installazione è veloce ed intuitiva. La procedura di recupero è caratterizzata da un wizard automatico che guida l’utente passo passo per ripristinare i dati persi. Dopo aver selezionato la tipologia di file da cercare, il software avvierà una profonda scansione del dispositivo interessato. In pochi attimi (il tempo varia in base alla grandezza dell’unità di archiviazione) verrà creata una lista in cui sono riportati tutti i file cancellati e che sarà possibile recuperare.

Il programma di base è gratuito, ma alcune funzionalità sono limitate rispetto alla versione a pagamento. Per fare un esempio nella versione free è possibile recuperare solamente 2GB di dati e non si può creare un disco di avvio di emergenza per il recupero in caso di crash grave del PC.

 

 

 

recupero dati mac

RECUPERO DATI MAC: TECNICHE PER RECUPERARE DATI DA COMPUTER APPLE

Probabilmente ti stai chiedendo: “Senza utilizzare un software professionale, posso trovare i file che ho cancellato sul mio Mac (OS X El Capitan, Yosemite ecc.)? Si tratta di una domanda abbastanza complessa, perché esistono davvero tante possibilità. Apple non ha incluso uno strumento per il recupero dati in quanto tale, ma esistono un sacco di modi per ripristinare i documenti cancellati.

Soprattutto prima che il file sia eliminato in modo permanente, quindi per sempre. In questo caso possono venire in nostro aiuto dei software di terze parti, ma prima analizziamo le operazioni che puoi eseguire gratuitamente e senza installare alcun programma. Ecco come recuperare i dati sul tuo Mac.

Leggi anche: Vuoi proteggere il tuo Mac da attacchi informatici? Ecco i migliori antivirus!

 

Vediamo come recuperare i file del tuo Mac senza installare software:

  • L’ultima operazione che hai eseguito nel Finder è stata quella di eliminare uno o più file nel modo tradizionale? (quindi li hai trascinati nel Cestino e hai selezionato con il tasto destro “Svuota il Cestino” o la scorciatoia da tastiera CMD-Canc). In tal caso seleziona Modifica> Annulla Sposta (Comando-Z) e i file saranno ripristinati tornando nella posizione precedente alla loro cancellazione.
  • Se i file eliminati sono ancora nel Cestino, è possibile fare clic sull’icona del Cestino nel Dock, per aprire la relativa cartella, e trascinare gli elementi fuori.
  • Se hai installato e configurato Time Machine, i file possono essere stati sottoposti a backup prima di essere eliminati. Avvia Time Machine e utilizza il campo ricerca per trovare i file eliminati che ti interessano e quindi procedi al loro ripristino.
  • Se anche sul Mac utilizzi Dropbox, controllo se i file sono stati precedentemente caricati sul tuo account. Visita il sito ufficiale di Dropbox e cerca di file cancellati, quindi selezionali e ripristinali. Ora sono tornati alla posizione originaria.
  • Utilizzi un programma per realizzare un backup del tuo hard disk o dell’intero sistema operativo? (Ad esempio SuperDuper o Carbon Copy Cloner). In questo caso stai tranquillo, perchè avrai sicuramente una copia del file se l’applicazione non ha effettuato un altro backup DOPO la cancellazione dei documenti che ti interessa recuperare.
  • Recupero dati cloud: lo stesso discorso di prima vale se hai un account di software che si occupano di creare un backup nel cloud. Ad esempio Crashplan o Backblaze possono aver salvato i tuoi file durante l’ultima operazione di backup nel cloud (cioè in rete).

 

Recupero dati Mac: le tecniche di sopra non bastano?

recupero dati mac

Leggi anche:

Nonostante le soluzioni di sopra, se nessuna di queste è stata utile, hai ancora altre opzioni, ma, per non peggiorare la situazione, non continuare ad utilizzare il computer. Ora ti spiego perchè. Devi sapere che quando i file vengono eliminati, questo vale per la maggior parte dei sistemi operativi, non vengono cancellati dalla memoria permanente. Ma in realtà vengono solo rimossi da un indice virtuale.

Quindi se continui a lavorare al tuo Mac, è possibile che i vecchi dati vengano sovrascritti dai nuovi file. Esistono applicazioni di terze parti in grado di eseguire una scansione approfondita delle varie unità di archiviazione per trovare singoli frammenti o file interi, e a volte riescono a recuperare interamente i tuoi preziosi documenti.

In passato, ho dovuto recuperare con una certa regolarità file corrotti e/o cancellati, e avevo a disposizione più strumenti. Ora, grazie a Dropbox e ai frequenti backup del mio hard disk, non ho bisogno di eseguire ogni volta la scansione di un disco per trovare eventuali documenti eliminati. Tuttavia, nel corso dell’ultimo anno, ho selezionato per te due strumenti eccezionali da tenere presenti: Data Rescue One e MiniTool Data Recovery.

 

Qualche alternativa gratuita per il recupero di dati sensibili per Mac

Se vuoi affidarti ad alcune alternative gratuite per il recupero dei tuoi dati da un computer Mac, ecco qualche software da scaricare. Assicurati di scaricare il programma su un altro computer o un’altra unità di archiviazione in modo che non sovrascrivere accidentalmente il file che stai tentando di recuperare. Non mi dilungo a spiegarti la procedura per installare ed utilizzare ogni software perchè sono davvero intuitivi. Ma in caso di difficoltà o dubbi puoi sempre commentare l’articolo e ti risponderò appena possibile!

 

 

 

recupero dati androidRECUPERO DATI ANDROID: COME PUOI RECUPERARE DATI DA DEVICE ANDROID

Dopo aver analizzato come recuperare i dati persi su sistemi operativi diversi come Windows e Mac, ora vediamo come dobbiamo comportarci quando cancelliamo per sbaglio dei documenti sul nostro smartphone o tablet Android. Ok, tutti l’abbiamo fatto: accidentalmente abbiamo cancellato foto, video o file che al momento credevamo non ci servissero. Ma niente panico.

esistono più modi per il recupero dati su dispositivi Android

Però il tempo è sempre un fattore molto importante: non caricare altri dati sul cellulare o, meglio ancora, spegnilo. Disattiva anche il collegamento internet in modo che non si verifichino aggiornamenti automatici prima di aver avuto la possibilità di recuperare i dati persi su Android.

Leggi anche:

recupero dati android

Leggi anche: Bloccare le email indesiderate (spam) su smartphone o tablet Android

 

# 1) Recupero dati: MobiKin Doctor per Android

Cerchi il modo più veloce ed efficace per recuperare i dati persi su Android? Allora MobiKin Doctor per Android è il tuo biglietto vincente, ma ti anticipo che è a pagamento (ma puoi scaricare una versione DEMO). Con pochi click avrai numeri di telefono, indirizzi e-mail, messaggi, foto delle vacanze, musica e molto altro ancora nuovamente sul tuo smartphone. Tutto ripristinato.

I tuoi dati sono la cosa più preziosa che hai sul tuo telefono Android. Poche cose sono più preziose dei nostri dati personali e sensibili. Per fortuna questo software riesce a salvare tutti i dati, estrapolati sul cellulare, sul computer nel loro formato originale per poter essere controllati in modo più semplice ed efficace.

come recuperare dati persi su android

Questo innovativo programma può essere utilizzato con oltre 2.000 dispositivi Android di varie aziende come Samsung, HTC, Motorola, LG, Sony, Asus, e tanti altri. È possibile visualizzare in anteprima il contenuto prima del recupero, in modo da sapere esattamente cosa stai ripristinando. Ciò consente di risparmiare tantissimo tempo prezioso e ti assicura di non perdere davvero nulla.

Oltre a fornire un recupero dati di alto livello, MobiKin Doctor per Android è un eccellente strumento di backup professionale. È possibile eseguire la scansione del dispositivo e visualizzare sia i dati esistenti che cancellati, in un unico pannello. Per poi trasferire ogni documento in totale sicurezza. Ottimo, no?

 

 

# 2) Recupero dati: FonePaw Android Data Recovery

FonePaw Android Data Recovery è in grado di recuperare facilmente i dati persi, grazie ad una gradevole interfaccia nella quale è possibile spostarsi in maniera molto rapida. Si tratta di un modo efficace e senza aver conoscenze approfondite per recuperare i dati persi, tra cui contatti, messaggi di testo, registri delle chiamate, foto e video del tuo dispositivo Android.

come recuperare dati android

Questo programma di recupero dati di elevata qualità, è compatibile con più piattaforme e dispositivi. È possibile cercare i file da ripristinare attraverso i telefoni e tablet Android tra marchi come Samsung, Google Nexus, Huawei, LG, HTC, Sony e molti altri. Quindi recupera tutti i tuoi file importanti scaricando il software FonePaw Android Data Recovery.

 

 

Di Giorgio Perillo


Recupera i dati persi. Trova foto, file e documenti cancellati da Hard Disk e chiavette USB | Per Windows, Mac e dispositivi Android
5 (100%) 40 votes

Condivisioni 35