Netflix ha registrato l’anno più basso di crescita degli abbonati dal 2015

Giorgio Perillo - Giornalista & SEO
Nonostante abbia prodotto successi globali come “Squid Game” nel 2021, i rendimenti del quarto trimestre di Netflix mostrano che il gigante dello streaming lotta per mantenere un vantaggio sui suoi concorrenti.
netflix crescita dal 2015

La società non ha rispettato le sue proiezioni per i nuovi abbonati in questo trimestre, aumentando il numero di abbonati di 8,3 milioni rispetto agli 8,5 milioni previsti. Nel primo trimestre del 2022 prevede anche di aggiungere solo 2,5 milioni di abbonati, in calo rispetto ai 4 milioni dell’anno scorso (la società afferma che ciò è dovuto al fatto che ha “una lista di contenuti più ponderata per il back-end” per il trimestre).

Nel complesso, quest’anno segna una tendenza al ribasso nella crescita degli abbonati: è l’anno di crescita più bassa dell’azienda dal 2015 e circa il 50% in meno rispetto ai numeri del 2020, gonfiati dalla pandemia.

Screen Shot 2022 01 20 at 6.48.03 PM

“I consumatori hanno sempre avuto molte scelte quando si tratta del loro tempo da dedicare al tempo libero, concorrenza che si è solo intensificata negli ultimi 24 mesi mentre le società di intrattenimento di tutto il mondo sviluppano la propria offerta di streaming”, ha scritto la società nella sua lettera agli azionisti, ammettendo che “la concorrenza potrebbe, in parte, influenzare la [sua] crescita marginale”.

Mentre Netflix ha circa 222 milioni di abbonati totali, conglomerati più grandi come Disney (che possiede anche Hulu ed ESPN) hanno continuato ad espandersi a un ritmo più aggressivo. Disney ha chiuso il 2021 con 179 milioni di abbonati totali tra Hulu, Disney+ ed ESPN+ e prevede di raddoppiare il numero di paesi in cui Disney+ è disponibile entro l’anno fiscale 2023.

La Disney ha anche annunciato la creazione di un gruppo International Content and Operations per espandere la sua diretta-streaming verso i consumatori a livello internazionale. Anche HBO Max sta crescendo: la società ha affermato che dicembre è stato il mese più visto dal lancio del servizio a maggio 2020.

Netflix ha annunciato la scorsa settimana che prevede di aumentare i prezzi degli abbonamenti negli Stati Uniti e in Canada, mentre in India la piattaforma ha abbassato i prezzi per cercare di attirare più consumatori dopo sei anni difficili nell’enorme mercato dell’intrattenimento.

Netflix sta anche sperimentando un altro nuovo flusso di entrate: i giochi. La società ha recentemente acquisito lo studio di gioco Night School e ha sviluppato giochi basati sulla propria IP, come lo show di successo “Stranger Things”.

Oramai ne siamo tutti consapevoli e i dati parlano chiaro: i giochi possono essere molto redditizi. Come previsto, Netflix afferma che amplierà la sua offerta gaming nel 2022, forse anche per includere franchise che non hanno avuto origine su Netflix.

“Siamo aperti alla concessione di licenze, all’accesso a IP di giochi di grandi dimensioni che le persone riconosceranno”, ha affermato il COO di Netflix Greg Peters durante la chiamata con gli investitori. “Penso che alcune di queste cose accadranno nel corso dell’anno a venire.”

Un’altra nuova strada per Netflix per far crescere la sua base di abbonati risiede nel marketing dei contenuti: la società ha lanciato un sito chiamato Tudum il mese scorso, assumendo giornalisti ed editori di intrattenimento da pubblicazioni come Allure, Vanity Fair e Bitch Media per condividere contenuti esclusivi sugli originali Netflix.

L'hai trovato interessante? 👇
No votes yet.
Please wait...
Total
1
Condivisioni
1 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
Iscriviti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti
Articolo precedente
utenti facebook e instagram spiati

Violazione privacy: 50.000 utenti di Facebook e Instagram sarebbero stati spiati

Articolo successivo
tudum sito informazione di Netflix

Netflix lancia un sito dedicato a notizie su rinnovi serie, interviste esclusive e tanto altro

Potrebbero interessarti anche: