recensione logitech mx series keys

Logitech MX Keys: la tastiera a membrana di fascia alta per i professionisti. Lo step successivo di una wireless


26
CONDIVISIONI
881
VISUALIZZAZIONI
Giorgio Perillo - Giornalista & Digital Marketer
Giorgio Perillo - Giornalista & Digital Marketer
recensione logitech mx series keys
recensione logitech mx series keys

E’ da giorni che la mia produttività a lavoro è incrementata. Non ho messo in pratica trucchi particolari, ho semplicemente cambiato tastiera. Non sto scherzando.

Trascorro, come forse la maggior parte di voi, più di metà giornata davanti al PC e con le dita attaccate alla tastiera e quando scrivo (dato che amo viziarmi), ho BISOGNO che:

  • quando clicco sui tasti della tastiera, non si senta quel fastidioso “tic” ad ogni pressione del dito;
  • la superficie dei tasti sia morbida e né scivolosa né sgradevole al tatto;
  • la retroilluminata sia gestita in maniera intelligente, senza inutili sprechi di batteria;
  • mi “capisca” al volo, al punto che potrei scrivere ad occhi chiusi.

Queste caratteristiche, e tante altre, le ho trovate nell’ultima tastiera che sto utilizzando da giorni: la Logitech MX Keys. Partiamo dall’inizio.

mx Keys logitech

Logitech MX Keys: il design

Trovare qualche difetto estetico nei tasti di questa evoluta tastiera wireless con connettore Unifying o Bluetooth è praticamente impossibile.

Dai un'occhiata adarticoli simili:

La forma è accattivante, moderna, dal colore professionale e i tasti sono assolutamente fantastici quando si attiva la retroilluminazione (è possibile regolarne l’intensità).


MX Keys è realizzata su una singola piastra di metallo, che gli conferisce una resistenza che sembrerebbe renderlo perfetto per chi lavora anche in mobilità, nonostante il peso di 1,8 chili.

Le dimensioni sono full size (13,15 x 43,2 x 2,05 centimetri) con tasti alfanumerici, tastierino numerico e una dozzina di tasti funzione che fungono anche da controlli multimediali.

retroilluminazione logitech mx keys

Anche il feeling che trasmette al tatto è di robustezza e pesantezza e, grazie a sei piccoli piedini di gomma posti sul retro, è praticamente impossibile che possa scivolare via dalla scrivania.

Dopo aver aperto la confezione e connesso il dispositivo al PC con una chiavetta wireless in esattamente 10 secondi, ho subito preso confidenza come se fosse sempre stata la mia fedele compagna di lavoro!


Bisogna anche considerare che, a differenza della maggior parte delle tastiere da PC, la sensazione che si ha lavorando con la Logitech MX Keys è la stessa che si prova utilizzando quella di un portatile di fascia alta.

Sensazione dovuta proprio dal senso di compattezza e solidità che trasmette.

Caratteristiche tastiera Logitech MX Keys

La tastiera è dalle dimensioni standard, come dicevo prima, ma con uno stile minimal e senza che si senta la mancanza di nulla. Sul lato destro è presente il classico tastierino numerico e le frecce direzionali, entrambi full size (per fortuna!).

Nella parte superiore sono presenti alcune scorciatoie per la riproduzione multimediale, ma che all’occorrenza possono fungere anche da tasti funzione.

Basterà cliccare FN + ESC per attivare e disattivare lo switch da una funzionalità all’altra. 
Quindi non è necessario tenere premuto il tasto Fn.


Ci sono alcune chicche che mi hanno fatto apprezzare fin da subito questo piccolo gioiellino di casa Logitech. Ad esempio la gestione dell’alimentazione che, per consentire un risparmio intelligente della batteria, mette in stand-by la tastiera quando non è in uso per poi riattivarsi immediatamente al primo click.

Logitech dichiara che tra una ricarica e l’altra trascorrono in media 10 giorni: vi aggiornerò sulla pagina Facebook di Mente Informatica a breve.

La ricarica avviene tramite un cavo USB-C (incluso nella confezione) e che permette di utilizzare la tastiera senza il Bluetooth, ma in modalità cablata. Quindi si può scegliere come connetterla al proprio PC/Mac a seconda delle situazioni. Comodissimo.

Anche la retroilluminazione è smart. La tastiera è dotata di un sensore di prossimità, per cui si attiva solamente quando le dita si avvicinano ai tasti e si disattiva quando il sensore non rileva le mani vicino al dispositivo. Mi sta piacendo tantissimo!

A proposito di compatibilità, la Logitech MX Keys è supportata da sistemi Windows e Mac e sul sito ufficiale è possibile scaricare un software che ti aiuta nella configurazione dei tasti funzione, ma non solo. Ad esempio alcuni pulsanti hanno una doppia dicitura come Cmd/Alt e Opzione/Avvio, per adattarsi al sistema operativo cui sarà connessa.


Molto interessante e utile la possibilità di connettere la tastiera fino a 3 postazioni di lavoro diverse cliccando 3 semplici tasti posti sulla fascia superiore. Così potrai gestire più computer (e sistemi operativi) con un click.

Produttività e comodità ai massimi livelli!

Logitech MX: le mie considerazioni

Grazie alle sue dimensioni standard, la tastiera MX Keys offre un’esperienza di digitazione completa e davvero confortevole. I tasti sono lisci, leggermente concavi per accogliere dolcemente le punta delle dita.

Attualmente è disponibile su Amazon al prezzo di 115,00€. Il design low-profile evita quel fastidioso feedback tattile o acustico che riceveresti da una tastiera meccanica. La consiglio sicuramente per chi lavora in ufficio (i colleghi ringrazieranno) o in ambienti in cui sono presenti altre persone.

Quanto è stato interessante?
No votes yet.
Please wait...

Nuovi preordini! PS5

I più letti della settimana


Dalla stessa categoria: