✅ Scopri i migliori gadget TECH!
AppleAndroid

5 funzioni che il prossimo iOS 16 di Apple dovrebbe “rubare” da Android

Android 12 ha portato alcune nuove fantastiche funzionalità che Apple dovrebbe aggiungere nella prossima release di iOS.

Anche se iOS 15 è uscito da poco (14 settembre 2021) ed è stato reso subito disponibile sulla nuova linea degli iPhone, non è ancora troppo presto per guardare al futuro: oggi parliamo di iOS 16.

Anche Android 12 è uscito di recente (4 ottobre 2021), nonostante l’aggiornamento via OTA non sia arrivato nelle prime ore. Il motivo di questo ritardo è dovuto alla volontà di Google di non svelare tutte le esclusive dei Pixel, ma di tenerle riservate fino al lancio dei Pixel 6, fissato poi per il 19 ottobre.

In ogni caso Android 12 porta alcune novità molto interessanti che modificano in maniera sostanziale il sistema operativo. In effetti, Apple potrebbe imparare un paio di cose da Android 12 e, forse, sarebbe il caso di portare queste funzionalità proprio nel prossimo grande aggiornamento del sistema operativo mobile, iOS 16 su iPhone 14.

La data di rilascio di Apple iOS 16 sarà molto probabilmente settembre 2022. Il recente programma di lancio di Apple, infatti, prevede di rilasciare revisioni del sistema operativo durante lo stesso periodo ogni anno.

1. Personalizzazione dell’interfaccia

Una delle più grandi novità di Android 12 è il Material You, la forma evoluta del celebre Material Design. Fondamentalmente, Material You ti consente di personalizzare il tuo telefono secondo i tuoi gusti, fino al colore dell’interfaccia.

Da quando iOS 14 ha permesso di modificare le icone delle tue app tramite l’app Scorciatoie e aggiungere widget alla schermata Home, sono diventato un fan della personalizzazione il più snella e minimal per iOS. Questo passaggio non è stato, forse, appreso e abbracciato in pieno con iOS 15, ma forse qualcosa cambierà con iOS 16.

Per chi non lo sapesse, il Material You ti consente di scegliere una tavolozza di colori personalizzata da utilizzare a livello di sistema, in modo da poter sostanzialmente modificare i colori dell’interfaccia.

C’è anche uno strumento di estrazione del colore che può individuare i colori dallo sfondo corrente e applicarli all’intera interfaccia utente del dispositivo. Sono presenti anche nuove animazioni, transizioni e altre modifiche all’interfaccia che sono molto più adattabili e dinamiche per un’efficienza energetica massimizzata.

Sarebbe interessante vedere questo livello di personalizzazione applicato, ad un certo punto, anche in iOS, permettendoci di cambiare il colore del testo della schermata di blocco in qualcosa di diverso dal bianco o nero.

Immaginate di poter scegliere un colore contrastante da abbinare a quello che scelto come sfondo. Anche aggiungere nuove animazioni e transizioni quando si passa da un’app all’altra sarebbe una novità semplice, ma piacevole. Si tratta di modifiche abbastanza sostanziali, ma è un’area in cui Apple dovrebbe prendere spunto da Android 12.

2. Dashboard per la privacy con controlli per microfono e fotocamera

Questa funzione è un po’ sorprendente, trattandosi di Google (hai letto l’articolo in cui spiego che Google registra quello che fai?), ma Android 12 ha una nuova Privacy Dashboard. Questa singola schermata ti mostrerà tutte le tue impostazioni di autorizzazione e quali dati sono attualmente accessibili da quali app e con quale frequenza nelle ultime 24 ore.

Se non ti piace che un’app utilizzi determinati dati, puoi revocare le autorizzazioni da questa dashboard in qualsiasi momento.

Sebbene tu abbia il controllo delle tue impostazioni sulla privacy su iOS, non è super facile da raggiungere e sicuramente non hai tutto su un unico schermo.

La visualizzazione della sequenza temporale di Android 12 con il dashboard sulla privacy sembra un modo più intuitivo per visualizzare queste informazioni a colpo d’occhio e apportare modifiche come meglio credi. Apple dovrebbe imparare e migliorarlo nella prossima versione di iOS 16.

concept ios16 apple 780x408 1

Restando in tema di privacy, Android 12 aggiunge anche un interruttore rapido per disattivare l’accesso alla fotocamera o al microfono a livello di sistema nelle Impostazioni rapide.

Questo sovrascrive qualsiasi accesso precedentemente concesso nelle app. Se Apple potesse aggiungere qualcosa di simile al Control Center, sarebbe molto apprezzato per coloro che tengono particolarmente alla privacy.

3. Impostazioni rapide, forse anche integrato in Control Center

Android 12 ha migliorato le Impostazioni rapide, che sono ancora accessibili dal pannello delle notifiche. Le modifiche includono il passaggio da icone circolari a rettangoli arrotondati che visualizzano più informazioni e sono diventati più facili da toccare, abbinare la combinazione di colori e puoi cambiare ciò che vedi e l’ordine in cui appaiono.

Ora sono presenti anche i controlli per Google Pay e Home .

Non sarebbe male se Apple aggiungesse un modo più veloce ed efficiente per modificare alcune impostazioni, in modo simile a come lo fa Android, già da molto tempo. Ad esempio, vorrei poter scegliere tra 5G On, 5G Auto o LTE direttamente dal Centro di controllo.

Apple già ti permette di accedere rapidamente a determinate cose, come reti Wi-Fi e dispositivi Bluetooth da Control Center. Ma iOS ti blocca fuori da altri comandi rapidi che sarebbero ugualmente utili, come i dati cellulari, facendoti accedere all’app Impostazioni per modificare quelle particolari opzioni.

Voglio dire, Apple ce l’ha quasi fatta: piacerebbe vedere solo un po’ più di coerenza e il gioco è fatto.

4. Screenshot a scorrimento su iOS 16

Mentre altri produttori di telefoni come Samsung e OnePlus dispongono già di questa funzione, Android 12 offre schermate a scorrimento per tutti gli utenti Android. Che cos’è uno screenshot scorrevole?

Fondamentalmente si tratta della possibilità, durante uno screenshot, di andare oltre ciò che è visibile sullo schermo e catturare l’intera pagina web.

Su Android, questo viene fatto prendendo i tasti per fare uno screenshot come faresti normalmente, quindi toccando semplicemente il pulsante “Cattura altro”. Otterrai una schermata di markup che ti consentirà di andare oltre ciò che è stato appena mostrato sullo schermo.

Se sei il tipo di persona che usa di frequente lo screen per catturare schermate da condividere con amici e familiari, sai quanto sarebbe importante avere questa funzione anche su iOS. Spesso si è costretti a fare più screenshot di diverse sezioni di una pagina quando basterebbe uno screen a scorrimento per catturare l’intero contenuto.

E’ vero che esistono app di terze parti che potrebbero risolvere il problema, ma vederlo integrato in modo nativo sarebbe tutta un’altra storia. Forse iOS 16 potrebbe essere il momento giusto: incrociamo le dita.

5. Migliorare la rotazione automatica

Da quando sono stati introdotti gli smartphone, la rotazione automatica è stata determinata dall’accelerometro del dispositivo. Con l’accelerometro, il telefono rileva quando il telefono è in orientamento orizzontale e quindi capovolge lo schermo di conseguenza per adattarlo.

Ma il problema è che a volte stai sdraiato su un fianco e tieni il telefono in mano, e questo ruoterà automaticamente, rendendo difficile l’uso del telefono.

Android 12 sta ora aggiungendo il rilevamento del volto per la rotazione automatica, e questa è una funzionalità che è attesa da tempo anche per iOS.

Con il rilevamento del volto per la rotazione automatica, la fotocamera frontale cercherà il tuo viso e ruoterà lo schermo solo se il tuo viso ha cambiato orientamento.

Onestamente, questo è uno dei motivi principali per cui ho mantenuto il blocco della rotazione sui miei iPhone da quando l’opzione è stata resa disponibile perché odiavo il modo in cui ruotava sempre ogni volta che mi sdraiavo su un fianco.

Se Apple aggiungesse il rilevamento del volto per la rotazione automatica, sono sicuro che potrei lasciare disattivato il blocco della rotazione e non sarei l’unico immagino. Si spera che anche questa funzione possa essere aggiunta a iOS 16.

L'hai trovato interessante? 👇
Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Naviga in sicurezza e anonimato con NordVPN!

Giorgio Perillo - Giornalista & SEO

Giornalista pubblicista. Laurea in Giurisprudenza e Master in Comunicazione e Lobbying nelle Relazioni Internazionali. WordPress Specialist, SEO Expert e Digital Marketing Consultant. Fondatore di Mente Informatica.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti
Back to top button
×