ComputerSicurezzaTrucchi

Inviare email criptate, (segrete e sicure) in modo semplice: massima privacy garantita

L’invio di una semplice e-mail è paragonabile alla cartolina spedita agli amici, nel senso che il contenuto sarà subito chiaro e alla portata di tutti. Il problema sorge quando abbiamo la necessità di inviare informazioni personali o sensibili, come ad esempio le coordinate bancarie. In questo caso è consigliabile inviare email criptate. 

Infatti la soluzione migliore per proteggere la tua privacy è crittografare la posta elettronica: per farlo esistono più strumenti. Ora ti mostrerò varie soluzioni partendo da Gmail ed Outlook. Vedremo ance un modo molto semplice per inviare email cifrate che si autodistruggono dopo 30 secondi. Comode.. no?

Leggi anche: Creare una conversazione segreta su Facebook Messenger

Inviare email criptate: modificare le impostazioni su Gmail e Outlook

La maggior parte di noi utilizza le mail perché sono comode e facili da recuperare da qualsiasi dispositivo elettronico. Puoi leggere una mail di lavoro dal PC e rispondere dopo qualche ora dal tuo smartphone in un bar o a cena.

Leggi anche: Come creare una password complessa, ma semplice da ricordare

Sicuramente molto comodo, ma per proteggere la tua privacy e criptare il contenuto della mail hai bisogno di cambiare provider? Il pensiero di utilizzare un nuovo servizio, anche se assicura una maggiore sicurezza, non è molto allettante. Quindi è bene sapere che esistono alcune opzioni meno drastiche disponibili per gli utenti Gmail e Outlook.

1) Criptare una mail con Gmail

criptare email gmail

Già nel 2014 Google ha annunciato che inviare email criptate tramite Gmail sarebbe stato molto più comodo in quanto i messaggi sarebbero stati segreti e protetti di default per tutti gli utenti.

Questo significa che fino a quando utilizziamo le applicazioni ufficiali di Gmail o accediamo al servizio tramite Google Chrome allora la mail è già sicura.

Ma, ed è un grande ma, questo vale solo se la persona che sta ricevendo i messaggi utilizza lo stesso servizio. Una volta che l’email lascia i server di Google, ad esempio quando la si invia ad un amico che utilizza Yahoo Mail, la crittografia non viene più applicata e il nostro interlocutore non sarà in grado di leggere il contenuto.

Così, se da un lato si è fatto un gran passo avanti per ottenere una maggiore sicurezza e salvaguardare i dati più sensibili, d’altra parte sono presenti ancora molti limiti che potrebbero compromettere la tua privacy.

Inoltre c’è un altro problema. Google stesso, o almeno il software creato dalla società, analizza le parole chiave presenti nella email in modo da pubblicare annunci in linea con i tuoi interessi. Diciamo che è il prezzo da pagare per il servizio gratuito.

La società sostiene che il contenuto, in realtà, non è mai realmente letto da un operatore fisico. Ma se sei comunque preoccupato per la tua privacy ti conviene utilizzare un plugin come Snapmail.co che vedremo nel dettaglio a fine articolo.

2) Criptare una mail con Outlook

outlook

Microsoft è sempre più al passo con i tempi, soprattutto per quanto riguarda il mondo del business digitale. Quindi non deve sorprendere se inviare email criptate sia una funzione automatica per chiunque disponga di un abbonamento ad Office365.

Settare in modo corretto le impostazioni può sembrare un po’ impegnativo se si è alle prime armi, ma quando si parla di sicurezza informatica niente è semplicissimo!

Leggi anche: Come recuperare i dati persi da chiavetta USB o Hard Disk

La prima cosa da fare è scambiare le firme digitali con il destinatario della mail in modo che entrambi sarete in grado di decriptare i messaggi. La procedura da seguire la trovi sulla pagina “Proteggere i messaggi con firma digitale” sul sito ufficiale Microsoft.

Terminata la procedura potrai scrivere la tua e-mail in totale tranquillità. Quando sarai pronto per inviarla dovrai selezionare:

  • Opzioni
  • Altre opzioni
  • Opzioni messaggio
  • Impostazioni di protezione
  • Contenuto del messaggio criptato e allegati

Purtroppo queste funzionalità non sono disponibili sul sito Outlook.com o sulla nuova applicazione Mail per Windows 10, in quanto sono dedicate unicamente agli utenti che hanno sottoscritto un abbonamento.

Come inviare email criptate: utilizzo di un provider sicuro di posta elettronica 

Abbiamo detto che l’obiettivo principale è inviare email criptate per proteggere un contenuto che presenta dati sensibili, password, coordinate bancarie o informazioni riservate.

Oltre alle soluzioni di sopra probabilmente ti conviene utilizzare un servizio con funzioni di criptazione già incluse in automatico. Esistono numerose alternative, come ad esempio Tutanota, Ghostmail e Protonmail che ti consiglio caldamente di consultare: tutte e tre si sono dimostrate eccellenti.

Al momento puoi registrarti a questi servizi anche con un account gratuito, ma con alcune restrizioni riguardo la memoria disponibile ed il numero di email che potrai inviare.

Protonmail è dotato di una sorta di lista d’attesa se crei un account gratuito, quindi dovrai aspettare un tot di tempo. Devo dire però che quando ho effettuato l’ultimo test, il tempo di attesa era solo di un paio di giorni.

Tutto sommato accettabile considerando che il servizio è gratuito e molto comodo.

Leggi anche: Bloccare le email indesiderate che arrivano su smartphone o tablet Android

Come funzionano questi servizi per criptare le mail? 

Prima di tutto tieni presente che è per sfruttare questi servizi, anche il destinatario deve essere iscritto alla stessa piattaforma, o comunque deve ricevere una password che servirà per sbloccare il contenuto di ogni email.

Per alcuni utenti potrebbe essere un po’ noiosa questa procedura rispetto a provider del calibro di Gmail che è molto più “snello”. Ma è un livello di sicurezza necessario e anche molto efficace contro potenziali hacker e agenzie governative che potrebbero leggere i tuoi dati per svariati motivi.

Se utilizzi spesso una piattaforma di Instant Messaging, sappi che Mega offrire un pacchetto di comunicazione cifrata che include chat, email, chiamate e video conferenze. Anche in questo caso il destinatario deve essere un membro del servizio, ma, oltre ad essere gratuito, ti offre anche 50 GB di spazio di archiviazione.

Come inviare email criptate: usare servizi temporanei come SnapMail.co

Come ti accennavo ad inizio articolo, è possibile anche utilizzare un software che permette di autodistruggere i messaggi poco dopo che sono stati letti. Ho testato SnapMail, disponibile solo per Gmail, che permette agli utenti di inviare messaggi di posta elettronica che si cancellano dopo la loro lettura. La procedura è molto più semplice di quel che pensi.

Leggi anche: Registrare le chiamate: i migliori programmi per smartphone Android e iOS

La prima cosa da fare, assumendo ovviamente che utilizzi Gmail, è di visitare il Chrome Web Store e cercare SnapMail, per comodità ti basta cliccare QUI. Una volta collegato alla pagina, clicca sul pulsante Aggiungi (lo trovi in alto a destra) e verrà installata l’estensione.

snapmail inviare email criptate

Ora clicca sui tre pallini posti in verticale in alto a destra dello schermo. Dal menu a tendina che compare seleziona Altri strumenti > Estensioni, quindi scorri verso il basso fino a trovare SnapMail ed assicurati che sia abilitato.

Adesso, quando scriverai una email, apparirà un nuovo tasto accanto al pulsante Invia di Gmail.

nuova mail gmail snapmail

Dopo aver scritto il messaggio, puoi scegliere se inviarlo normalmente cliccando Invia o selezionando SnapMail. In questo caso la email verrà crittografata e il destinatario riceverà l’avviso che il messaggio si autodistruggerà dopo 60 secondi.

Breve panoramica su SnapMail: come funziona?

Il tuo indirizzo email è crittografato utilizzando l’algoritmo AES e salvato su server SnapMail. Quando si clicca il pulsante di invio, il destinatario riceve un link al contenuto crittografato. La chiave di crittografia viene generata sul browser e sarà inclusa nel collegamento.

SnapMail non riceverà la chiave di crittografia in modo che nessun altro potrà mai leggere i messaggi. Dopo aver cliccato sul link, il contenuto della posta elettronica sarà eliminato dal server SnapMail, per sempre.

Ti consiglio, quindi, di contattare il destinatario prima di inviare l’e-mail, perchè potrebbe credere di trovarsi di fronte ad un messaggio spam o peggio.

Di Giorgio Perillo

L'hai trovato interessante? 👇
No votes yet.
Please wait...

Giorgio Perillo - Giornalista & SEO

Giornalista pubblicista. Laurea in Giurisprudenza e Master in Comunicazione e Lobbying nelle Relazioni Internazionali. WordPress Specialist, SEO Expert e Digital Marketing Consultant. Fondatore di Mente Informatica.
Back to top button
×

La tua privacy è importante

Mente Informatica utilizza i cookie e raccoglie informazioni sulla tua visita per migliorare il nostro sito (attraverso strumenti di analisi), mostrarti contenuti dei social media e annunci pertinenti. Consulta la nostra pagina per ulteriori dettagli o accetta i cookie facendo clic sul pulsante "Accetta"

Impostazioni cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai click sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per confermare e applicare la scelta.

FunzionaliUtilizziamo cookie funzionali. Sono necessari per il corretto funzionamento del nostro sito web.

AnalisiQuesto sito utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro portale e ottimizzarlo ai fini di una migliore user experience.

Social mediaIl sito inserisce cookie dei social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e Facebook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AdvertisingIl sito inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltriIl sito inserisce cookie da altri servizi di terze parti che non rientrano tra quelli di analisi, social media o pubblicitari.