Trucchi

Storie di Instagram: 9 consigli per creare DA SUBITO contenuti professionali e coinvolgenti

Vuoi diventare un professionista di Instagram e sfruttare al massimo le Storie? Sei sulla pagina giusta!

Le Storie continuano ad essere sempre più popolari e anche il numero di aziende che sfrutta questa funzione di Instagram non smette di crescere. Già da tempo, infatti, la presenza sui social e in particolar modo su Instagram è inserita a pieno titolo tra gli strumenti di marketing più proficui per le aziende. Pensa che, in media, 300 milioni di utenti pubblicano le loro storie ogni giorno!

trucchi instagram storie

Originariamente questa funzione fu lanciata per cercare di sottrarre utenti da Snapchat. Invece Instagram Stories ha rapidamente superato il suo predecessore.

Le Storie possono essere avvincenti, coinvolgenti e creare una connessione vera e personale con il pubblico.

Ma come puoi usarlo per commercializzare la tua attività? Come puoi approfittare di tutte quelle fantastiche funzioni che tante aziende e influencers utilizzano tutti i giorni?

Alla fine di questa breve guida, avrai imparato le basi per diventare un Instagram Stories PRO.

 

 

1) Scegli un’illuminazione NATURALE

Come qualsiasi video o foto, l’illuminazione può creare o distruggere la natura professionale della tua Instagram Story. Ora, io non sono un fotografo professionista ma so bene che questo concetto è tanto semplice quanto importante: la luce deve essere (il più possibile) naturale.

Questo non vuoi dire acquistare un set di luci professionali e creare uno studio completamente attrezzato. Infatti la migliore illuminazione proviene in genere dalla luce naturale che migliora le tonalità di ogni tipo di pelle e permette di evitare strane ombre.

Il momento ideale della giornata per ottenere una luce naturale è subito dopo l’alba o un’ora prima del tramonto.

Le ore centrali della giornata NON sono il momento migliore per i tuoi scatti o i tuoi video per Instagram, perchè luce eccessiva può causare sovraesposizione e ombre fastidiose.

In ogni caso, se hai bisogno di un set professionale, ma non vuoi spendere un patrimonio ti consiglio la soluzione di AmazonBasic per poco più di 100€ (attualmente in promozione) o un kit di luce continua che costa intorno ai 30€. Ti raccomando l’acquisto, però, solamente per realizzare scatti e video professionali in vista di promuovere prodotti o servizi. Altrimenti puoi anche farne a meno.

 

2) Sfrutta la fotocamera del tuo smartphone

Non è necessario scattare con una macchina fotografica professionale per ottenere foto e video di alta qualità. Gli smartphone più recenti possono realizzare dei piccoli capolavori e la pubblicazione su Instagram Stories sarà semplice e rapida

Per ottenere le riprese video migliori, assicurati di utilizzare la tua fotocamera nativa e NON quella di Instagram durante le riprese. I video presi direttamente su Instagram hanno risoluzioni più basse e opzioni limitate per il montaggio direttamente nell’app.

fotocamera integrata instagram

Se poi hai un po’ di budget da investire per realizzare scatti e video di qualità particolarmente alta, ti consiglio di utilizzare una buona DSLR come la Canon EOS 1300D.

Tra i numerosi vantaggi, anche una qualità d’immagine elevata in quanto registra in formato immagine RAW (utile per ottenere file con diverse estensioni per la post produzione) e non applica alcuna compressione.

Come ho già detto, questo non è un must, né qualcosa che consiglierei a chiunque soprattutto se solo ora stai muovendo i primi passi con i video di Instagram, ma è sempre meglio portarsi avanti con il lavoro e iniziare a orientarsi nella giusta direzione se vuoi intraprendere un’attività legata al mondo del marketing digitale.

 

3) Tieni sotto controllo la durata del video e lavora sull’editing

Come forse già saprai, le Storie di Instagram ti permettono di pubblicare video con una durata limite di 15 secondi, quindi dovrai imparare a fare le cose con un certo ordine e criterio.

Questi video possono essere ripresi in verticale o in modalità orizzontale, ma considerando che gli utenti di Instagram in genere navigano con i loro telefoni in verticale, è meglio attenersi alla prima posizione.

Un’ottima soluzione per essere sicuro di adattare in modo appropriato i tuoi contenuti in uno snippet di 15 secondi e consentire alle storie di fluire piacevolmente senza doverti interrompere in modo imbarazzante durante la storia registrata, è utilizzare un software di editing video.

Software per l’editing

Con un limite di tempo così stretto per i tuoi video da pubblicare sulle Storie di Instagram, la fase dell’editing può essere la soluzione vincente! Per fortuna esistono molte soluzioni e non devi essere un professionista per usarle al meglio.

Ovviamente le applicazioni sull’App Store o Play Store sono tantissime, ma ho selezionato per le 4 che credo possano aiutarti fin da subito a modificare in maniera semplice ed efficace i tuoi video di Instagram:

 

Questa app è perfetta per i principianti grazie alla sua semplicità e facilità d’uso. Ti dà la possibilità di modificare audio e video dopo che il video è stato creato.

E’ l’app di video editing della GoPro, ma non è necessario possederne o utilizzarne una. Puoi scegliere tra una buona varietà di filtri e ti consente di riunire più video in uno con ogni modifica che ti interessa. Puoi anche aggiungere musica e transizioni. Ed è gratis!

Anche questa è un’app di editing video facile da usare. Hai la possibilità di aggiungere musica, filtri, sottotitoli e tanto altro ancora. Le funzionalità a cui hai accesso cambiano a seconda della versione gratuita o a pagamento. Nella sua versione free consente di apportare tutte le modifiche basilari ai tuoi video.

Questa è un’altra fantastica app che ti permetterà di modificare il tuo video, riorganizzare i clip in un certo ordine, personalizzare la velocità, regolare l’illuminazione e aggiungere  musica. Applicazione molto completa ed efficace anche senza spendere soldi per la versione premium.

 

 

4) Mantieni il tuo brand coerente

Bene, dopo aver affrontato le prime 3 fasi fondamentali, parliamo delle diverse funzionalità su Instagram e di come utilizzarle al meglio.

Se gestisci un sito web o un blog, hai sicuramente uno stile e un modo di approcciarti che riproporresti anche sui eventuali giornali o materiali cartacei, dico bene? Quindi su Instagram assicurati di essere coerente e, come da titolo del paragrafo, mantenere il tuo brand sempre lineare.

Pensa al tuo sito web: usi più immagini di persone o prodotti? Giochi con particolari sovrapposizioni sulle immagini? Qual’è la tua palette colori?

Assicurati che nella Storia di Instagram ci sia tutto lo stile con cui hai già abituato il tuo pubblico in rete.

La coerenza dovrebbe farsi sentire anche nei messaggi e nei contenuti. Tieni presente il tuo target,  con gusti e aspettative particolari. Tutto ciò che realizzi su Instagram (e sui social in generale) dovrebbe essere in linea con quest’ultimi.

Perché la coerenza del branding sulla tua Storia di Instagram è importante?

Prima di tutto rafforza il richiamo del marchio e non crea confusione o divisione tra i tuoi followers. Anche perchè immagino tu voglia che i tuoi utenti vivano le stesse sensazioni ed esperienze nei confronti del tuo servizio/prodotto a prescindere dal mezzo con cui comunichi con loro.

Una società che ti consiglio di prendere a esempio è HubSpot. Oltre ad essere molto presente sui social in modo corretto, sfrutta la coerenza del brand anche nelle sue Storie di Instagram.

storie di instagram coerenza marchio

Il team che si occupa del marketing digitale lavora molto bene perchè nelle Storie:

  1. Mostra i volti dei loro impiegati (creando empatia e simpatia con il loro pubblico).
  2. Trova sempre un modo per utilizzare il colore arancione (che identifica il brand in questione).
  3. Sfrutta le Storie per lanciare ai propri follower pillole di marketing e di business.

 

5) Usa il tag LUOGO e gli #Hashtag appropriati

Usando gli hashtag giusti e il luogo preciso all’interno delle tue Storie di Instagram, gli utenti possono trovare più facilmente i tuoi contenuti (specialmente quelli che non ti seguono ancora).

Questo è uno dei motivi principali per cui Instagram Stories continua a superare Snapchat, quindi sfruttali al meglio! Ricorda che  per aumentare i follower di Instagram, il corretto utilizzo degli hashtag è il primo passo da fare, oltre ad una serie di tecniche spiegate sul blog di Emanuele Perini.

Se hai difficoltà a trovare gli hashtag corretti , ti consiglio di fare una semplice ricerca sulla piattaforma.

Inizia con alcune keyword che il tuo pubblico potrebbe cercare. Da lì, vedrai una lista degli hashtag più rilevanti e il numero di post che presentano quell’esatto hashtag. Ecco, ad esempio, cosa appare se cerchi marketing:

hashtag storie instagram

Un’altra opzione da considerare è dare un’occhiata ad alcuni competitors per scoprire quali hashtag stanno usando.

Tieni presente che gli hashtag (come le parole chiave) possono diventare competitivi.

Ad esempio, se sei una società di viaggi, non avrà senso inserire semplicemente l’hashtag “viaggiare”.

Pensa alle principali destinazioni che le persone prenotano attraverso la tua azienda e inizia a etichettarle specificatamente. È lo stesso concetto delle parole chiave a coda lunga, le longtail keyword. Devi essere il più specifico possibile. Evita sempre tag troppo generici.

Ricordati di includere anche un tag del luogo in cui di trovi. Questo vale sia per i post che per le Storie.

Il vantaggio di includere la posizione nella tua Storia è semplice. Se un utente effettuerà una ricerca per luoghi, il tuo contenuto apparirà tra i risultati della ricerca proprio perchè ti sei taggato là.

luogo storie instagram

Immagina di soggiornare in un hotel per le vacanze e pubblicare un post su Instagram aggiungendo la struttura nella sezione luogo dell’app. Chiunque cerchi quell’hotel sulla piattaforma, troverà tra i risultati anche il tuo contenuto.

Tra l’altro, quante volte hai visto una bella foto o un video su una Storia di Instagram di un amico e ti sei chiesto dove fosse? L’utilizzo dei tag di localizzazione risponde a questa domanda e genera engagment.

 

6) Aggiungere animazioni e musica alle Storie

Un’altro effetto davvero interessante che puoi aggiungere alle tue Storie di Instagram è l’animazione. Ottima soluzione per creare contenuti sorprendenti, che attirano l’attenzione e rendono i tuoi video unici.

Esistono strumenti gratuiti che ti permettono di creare animazioni, ma il mio preferito è Adobe Spark. E’ disponibile un piano gratuito, non c’è bisogno di spendere neanche un euro.

abode-spark-creazione-storie-instagram

Puoi scaricare Adobe Spark come app sul cellulare o utilizzarlo da computer.  Scegli un modello avanzato, una palette colori, salvi il lavoro e lo carichi su Instagram. Semplicissimo e dall’effetto assicurato.

Grazie alla vasta gamma di modelli predefiniti e colori disponibili, sono sicuro troverai quel che corrisponde alle esigenze del tuo brand o attività.

Se hai 2 minuti (se sei arrivato a questo punto della guida credo ne avrai!) dai uno sguardo a questo video di YouTube che offre una panoramica generale, ma precisa riguardo Spark. E’ in inglese:

Rimanendo sempre nell’ambito animazione, sai che puoi aggiungere alla tua Storia di Instagram tantissime GIF?

Registra o carica il tuo video, seleziona in alto la terza icona da destra relativa alla funzione “adesivi”, clicca su GIF e cerca quella che più si addice alla Storia. Ne troverai infinite!

Musica

Se stai registrando una Storia direttamente dall’app di Instagram, tutto ciò che devi fare è riprodurre la musica su un’altra app all’interno del tuo cellulare. In altre parole, se mentre registri un video hai fatto partire anche un brano su Spotify, questo si sentirà all’interno della registrazione. Semplicissimo.

inshot editor foto video instagram

Se cerchi un modo, invece, per integrare la musica dopo aver registrato un video al di fuori della piattaforma (cosa che ti consiglio), dai uno sguardo all’app migliore in assoluto: InShot, disponibile per iOS e Android.

In due parole? Ti consente di sfruttare la musica che hai salvato sul cellulare o accedere alla loro libreria.

InShot consente inoltre di tagliare i brani, selezionare il livello di volume, creare effetti di dissolvenza incrociata e aggiungere opzioni di dissolvenza in apertura / chiusura.

Ovviamente, se sei un professionista video più esperto, puoi sempre inserire musica tramite il tuo software di editing preferito, per poi ricaricarlo sul cellulare. Altrimenti credo che questa sia la soluzione migliore in assoluto.

 

7) Migliora l’engagement attraverso sondaggi e menzioni

Caratteristica interessante per aumentare il numero di interazioni con la tua Storia di Instagram è l’uso dei sondaggi.

I sondaggi sono un ottimo modo non solo per coinvolgere gli utenti e avvicinarli ai tuoi contenuti, ma rappresentano anche un’occasione unica  per scoprire gli interessi reali (e spontanei) del tuo pubblico.

sondaggi nuovi instagram

Valuta la possibilità di porre domande che ti aiuteranno a creare contenuti futuri. In questo modo dovresti notare, nel tempo, un incremento delle interazioni con i tuoi post dal momento che tratterai argomenti più vicini agli interessi e ai bisogno dei tuoi followers.

Sfrutta correttamente anche le menzioni. Ad esempio, se qualcuno ha menzionato o taggato il tuo brand in un post, considera di ricondividerlo nella tua Storia e di menzionarlo.

 

8) Via con la Diretta!

Quanti personaggi del mondo dello spettacolo e influencer interagiscono con i propri followers attraverso video in diretta? Tantissimi e un motivo ci dovrà pur essere: perchè funziona.

Andare live sulle Storie di Instagram ti consente di coinvolgere il tuo pubblico in tempo reale e le persone amano partecipare alle vite degli altri e comunicare live.

Usa questa funzione per mostrare le ultime novità e qualcosa di elettrizzante collegata alla tua attività o al tuo blog o ancora per invitare un esperto del tuo settore a interagire con il tuo pubblico e rispondere a domande e curiosità. Esattamente come un ospite all’interno di una trasmissione televisiva.

Puoi anche utilizzare la Live come un’opportunità per invitare gli utenti a dare un’occhiata a come svolgi la tua attività.

Ad esempio, puoi mostrare le varie fasi della produzione di un prodotto. Ciò conferisce un elemento più umano al tuo marchio e consente alle persone di avvicinarsi ulteriormente alla tua realtà.

 

9) Pianifica i tuoi contenuti

Proprio come pianificheresti un calendario editoriale per il tuo blog, decidi in anticipo il tipo di contenuti che desideri produrre per la tua Storia.

Quando organizzi una strategia per programmare il contenuto della tua Storia, includi hashtag studiati con attenzione (quindi rilevanti e non troppo generici come ti dicevo prima) e crea dei CTA (click to action cioè inviti all’azione) per portare più utenti possibili da Instagram al tuo blog/sito web.

 

Di Giorgio Perillo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
6 Condivisioni
🎶 RadioSpeed: la nostra radio sponsor!

Giorgio Perillo - Giornalista & Digital Marketer

Giornalista pubblicista. Laurea in Giurisprudenza e Master in Comunicazione e Lobbying nelle Relazioni Internazionali. WordPress Specialist e SEO Junior. CEO di MenteInformatica.it
Close