Condivisioni 3
9.6
ECCELLENTE
Dove acquistarlo

Dopo solo una settimana che la GoPro ha annunciato il suo primo drone (GoPro Karma), DJI ha presentato il drone Mavic Pro.

Entrambi si posizionano in una fascia di prezzo abbastanza simile e sono facili da trasportare.

Ma vale la pena spendere un po’ di più per questo Mavic Pro?

Ecco la recensione per rispondere a questa domanda.

 

DJI Drone Mavic Pro: Il prezzo

È possibile acquistare il Mavic Pro per 1.190,00€ su Amazon. E’ disponibile anche la versione Fly More Combo che, oltre al drone, comprende 3 batterie extra, 8 eliche in più, un hub di ricarica, un adattatore, un caricatore per auto e una borsa a tracolla. Attualmente il prezzo è di 1.498,99€.

La borsa a tracolla, da sola, costa intorno ai 90€ quindi ti consiglio di acquistarla a parte (se ti interessa solo questa) e risparmiare qualcosa. Le batterie costano quasi 100€ ciascuna e le eliche di ricambio le trovi a 10€ ciascuna (arrivano a coppie).

DJI Drone Mavic Pro

 

DJI Drone Mavic Pro: il Design

Se ti interessa acquistare la custodia realizzata ad hoc per questo drone, puoi trasportare in sicurezza il tuo Mavic Pro in una piccola borsa grazie alla copertura di plastica del giunto cardanico. Vale, però, sicuramente la pena investire qualche euro in più ed assicurarsi una protezione particolare, per evitare che le eliche possano danneggiarsi.

Tra i vari modelli di custodia per il Mavic Pro, ti consiglio questa professionale realizzata in alluminio oppure questo modello più semplice, ma molto più economico.

Per utilizzare il drone impiegherai davvero due minuti. Lo estrai dallo zaino / borsa / custodia, dispieghi le quattro “braccia” insieme alle eliche ed è pronto a volare.

dji mavic pro recensione design dji mavic pro protezione telecamera

La protezione si sgancia e si può notare una seconda piccola cover che mantiene la sospensione cardanica che impedisce al giunto di muoversi troppo durante il volo. Se hai in programma di usare il drone per pochi minuti allora puoi lasciare la protezione.

Ma se vuoi ottenere il massimo della qualità dalla videocamera 4k (sia per i video che per le foto), ti consiglio di rimuovere entrambe le cover di sicurezza. Non te ne pentirai.

Non c’è bisogno di aprire manualmente le eliche, in quanto si metteranno in posizione automaticamente quando quando si accenderanno i motori.

Rispetto ai Phantoms che l’hanno preceduto, il Mavic Pro è decisamente piccolo. E’ notevolmente più leggero e – quando ripiegato – diventa incredibilmente piccolo. Non come la bottiglia d’acqua, ma si può trasportare senza problemi. Se vuoi farti un’idea delle proporzioni, ha la grandezza di una bottiglia Coca Cola da 1,5 litri.

Un piccolo coperchio nasconde l’alloggio per una slot microSD e un piccolo interruttore che serve per modificare la tipologia di volo: tramite controller o smartphone.

 

DJI Drone Mavic Pro: Caratteristiche

Montare il controller è un’operazione relativamente veloce, anche se può risultare un po’ più complesso collegare il connettore Lightning in un iPhone in quanto non è fissato in posizione. Questo perché il controller è stato realizzato per essere universale così da poterlo collegare a qualunque smartphone, iOS o Android. Il cavo Lightning e quello microUSB sono inclusi nella confezione, invece altri, come il cavo USB-C, sono acquistabili a parte.

Il sistema di video link, OcuSync, rappresenta un nuovo traguardo nella tecnologia di comunicazione di DJI. Supporta un raggio fino a 4,3 miglia, più o meno 7 km (4km nella versione CE) e visualizzazione live fino a 1080p.

Il telecomando del DJI Mavic Pro presenta anche alcuni inserti in gomma per mantenere salda la presa del telefono. Così sarà sufficientemente versatile e potrà essere utilizzato con dispositivi di diversa grandezza. Ad esempio si “incastra” sia con un iPhone 7 sia il modello precedente.

dji mavic pro recensione telecomando dji mavic pro recensione controller

Il controller di questo drone Mavic Pro:

è completamente diverso rispetto ai modelli precedenti di DJI, e il nuovo schermo LCD è davvero fantastico! Mostra numerose informazioni e non c’è bisogno di controllare anche lo schermo del telefono per vedere l’altitudine e la distanza del drone rispetto alla tua posizione. Segnala anche i metri di distanza grazie al GPS integrato, i giri del motore e la velocità del drone. Puoi analizzare questi ultimi due dati in maniera più specifica grazie ai valori mostrati negli angoli dello schermo.

Sul controller sono anche mostrati i livelli di batteria e una sezione centrale con i messaggi principali come ‘GPS OK’ e ‘SD ERR’ oppure ATTERRAGGIO o DECOLLO.

Nella parte inferiore è indicata la distanza rispetto ad eventuale un ostacolo rilevato dai sensori dei drone.

dji mavic pro review controller rotellaLe dimensioni ridotte lo rendono comodo anche per chi ha mani piuttosto piccole. La forma ricorda il joystick di una console, con due pulsanti sul retro che possono essere programmati per svolgere diverse funzioni. Inoltre nell’angolo in alto a sinistra è posizionato il tasto per modificare l’inclinazione del giunto cardanico. Utilissima.

I tasti dorsali permettono di avviare e interrompere la registrazione dei video e di scattare le foto, mentre la rotella in alto a destra può essere impostata per modificare esposizione, ISO ed altre impostazioni dell’immagine per scatti professionali.

 

DJI Drone Mavic Pro: Active Track e Terrain Follow

Grazie alle sue piccole dimensioni ed un peso leggero, il Mavic Pro è manovrabile con una certa facilità e durante il volo si avverte la sua leggerezza. Imposta la modalità Sport dal controller e il drone acquisirà una maggiore sensibilità e manovrabilità. Se questa modalità è divertente, ci sono due aspetti davvero interessanti che caratterizzano questo piccolo drone professionale: l’ActiveTrack ed il Terrain Follow.

Con la prima funzione il drone, grazie al suo potente obiettivo, è in grado di riconoscere elementi fisici o animali. Persone, auto, moto, animali ed altri soggetti, possono essere “agganciati” ed inseguiti. Il drone si può posizionare in diverse angolazioni: avanti, di fianco o dietro, e continuare a tracciare l’oggetto in movimento.

Il Terrain Follow permette sempre di seguire un soggetto identificato, ma questa volta mantenendo il drone ad una precisa altezza dal terreno. Si può impostare un range che spazia da soli 30cm fino a 10 metri.

Precision Landing

Altra funzione molto interessante è il Precision Landing. In pratica il DJI Mavic Pro è in grado di tornare a casa con una precisione assoluta.

dji mavic pro atterraggioCome fa? In pratica quando il drone si alza in volo registra un breve video della posizione da cui è partito. Quando lo fai ritornare indietro, il drone sfrutta il video che ha inizialmente registrato. Inoltre lo incrocia con i dati GPS per atterrare nella stessa posizione con un margine di 3cm circa. Davvero impressionante!

 

Drone Mavic DJI Pro: La qualità foto – video

La qualità della fotocamera è davvero incredibile. Con un obiettivo così piccolo e compatto, più del Phantom 4, mi sarei aspettato un dettaglio grafico non eccezionale. Mi sono dovuto assolutamente ricredere.

La messa a fuoco automatica della fotocamera presenta una distanza di focalizzazione minima di 19 pollici (0,5 m). Inoltre può ruotare fino a 90 gradi per una nuova modalità ritratto per realizzare anche video e foto verticali.

Il Mavic Pro registra video in 4K a 30fps e in 1080p HD a 96 fps. Ma ti consiglio di selezionare la 3840×2160 a 25 fps. Infatti il suo rapporto a 16:9 ti permetterà di guardare il video in tutto il suo splendore su qualunque monitor.

La sua fotocamera di 12 megapixel con il supporto Adobe DNG RAW è stata regolata appositamente per le immagini aeree.

Ricordati di mettere a fuoco prima di registrare  video o scattare foto, tramite l’app GO scaricabile su smartphone.

Il motivo? L’obiettivo non dispone più della messa a fuoco fissa, come sui precedenti droni DJI (ed è un bene, dato che la maggior parte di foto saranno scattate verso obiettivi distanti dal drone).

 

Ecco due foto scattate di giorno in Portogallo:

(Sono state compresse per non appesantire eccessivamente sul caricamento della pagina)

La qualità video è paragonabile a quella 4K del Phantom 4. Con la differenza che questo Mavic Pro ha dimensioni decisamente più ridotte ed è comodo da trasportare. Anche per queste caratteristiche è sicuramente uno dei migliori droni in commercio in assoluto.

Sei ancora un po’ diffidente? Allora guarda in azione il Mavic Pro in questa video-prova a 4K. Il canale YouTube è di Ben Boxer. Ricordati di impostare la qualità del video al massimo.

 

Di Giorgio Perillo

(Photo Credit: http://www.pcadvisor.co.uk/)

DJI Drone Mavic Pro con videocamera 4K / 30 fps e 12MP – Un mix di qualità, grinta, velocità e stabilità perfetta
5 (100%) 8 votes

Drone Mavic dji
DJI Mavic Pro
Conclusioni
Forse il miglior drone in commercio. Ottimi materiali, qualità foto/video eccellente, scattante in volo, telecomando confortevole. Un drone versatile e professionale, ma non per tutte le tasche.
PRO
Ottima qualità materiali
Risoluzione obiettivo fotocamera
Eccellente stabilizzatore video
Veloce ed affidabile
Active Track - Terrain Follow - Precision Landing
CONTRO
Prezzo elevato
9.6
ECCELLENTE
Dove acquistarlo
Condivisioni 3