Risorsa TOP

Digitalizzazione per PMI: vantaggi e opportunità di un percorso trasformazione digitale

La trasformazione digitale nel marketing è oramai alla portata di tutti e per anni le grandi aziende sono state attivamente impegnate nell’attuazione di nuove strategie e nuove opportunità per adattarsi ad una concorrenza sempre più agguerrita. Tuttavia il tema della digitalizzazione per PMI non è sempre visto di buon occhio dalle piccole-medie aziende che ancora non si sentono pronte a fare questo salto di qualità, o che credono di non poter ricevere alcun vantaggio concreto da questa trasformazione.

Nel 2017 uno studio svolto dall’Università di scienze applicate di St. Gallen ha riscontrato una grande incertezza sui punti focali della digitalizzazione e su tutti i settori. Pertanto attività diverse devono affrontare, inevitabilmente, sfide diverse. Il problema è la scarsa preparazione quando si tratta di affrontare concretamente il cambiamento.

digitalizzazione per pmi

Per questo motivo ho elencato alcuni software e soluzioni digitali che possono concretamente aiutare le piccole-medie imprese a lanciarsi verso un processo di digitalizzazione. Vediamole!

 

 

Strumenti e vantaggi per le PMI – Quali hanno realmente senso?

Non tutte le aziende devono effettuare chiamate dei dipendenti tramite Skype o aumentare ogni mese lo spazio virtuale disponibile sul proprio Dropbox. Quindi per alcune piccole aziende potrebbe essere meno urgente inserire nella lista delle priorità affrontare un vero e proprio processo di digitalizzazione.

Piuttosto, si tratta di modernizzare i processi aziendali in modo significativo e ben ponderato al fine di aumentare l’efficienza nelle attività quotidiane e portare a termine un numero maggiore di micro-obiettivi. Ogni realtà deve, quindi, chiedersi in anticipo cosa può realmente fare la digitalizzazione all’interno dell’azienda e per quali settori è utile.

 

Customer Relationship Management

Per quanto riguarda l’amministrazione ed il rapporto con i clienti, gli strumenti CRM (Customer Relationship Management) possono essere una vera e propria manna dal cielo per curare correttamente l’intero iter di assistenza al cliente e personalizzazione della user experience.

L’estenuante ricerca di documenti è roba vecchia quando si ha a disposizione un software come Odoo. Anche la gestione contabile e finanziaria può trasformarsi in smart con strumenti quali FastBill (per citarne uno) e risparmiare tantissimo tempo prezioso per altre attività.

Ricevute e fatture possono essere create più rapidamente, gli orari di lavoro possono essere registrati e la completa  gestione finanziaria può essere regolata senza produrre pile di carta (meglio essere il più green possibile!). Anche per le piccole aziende può essere utile un software simile, soprattutto in vista di una crescita futura.

 

Archiviazione online e gestione del lavoro

Applicazioni come Securesafe o Dropbox possono essere utilizzate per la gestione e l’archiviazione di dati e documenti. In questo modo, tutti i dipendenti e i manager possono sempre accedere ai file più importanti e tenerli aggiornati a prescindere da dove ci si trovi. Per migliorare l’organizzazione del lavoro, i dipendenti potrebbero creare una sorta di “memoria digitale” e provare Evernote, ad esempio.

Si tratta di un software utilissimo per ordinare le idee, prendere appunti e pianificare al meglio il lavoro. La versione Business del team costa € 13,99 per utente al mese.

Anche l’organizzazione di tasks e progetti può essere semplificata e resa smart grazie alla digitalizzazione. Ad esempio una piccola azienda potrebbe contare sulla versione web e app di Asana: soluzione ideale per condividere e suddividere i compiti tra i dipendenti di una PMI e restare sempre focalizzati sui singoli obiettivi da portare a termine. La versione gratuita permette di coordinare il lavoro di gruppo, condividere e assegnare attività – e quindi pianificare i progetti in modo rapido ed efficiente – fino a 15 dipendenti.

Attività e progetti possono anche essere elencati e condivisi con le applicazioni Odoo, Wunderlist e Trello.

 

Email Marketing

La comunicazione al cliente via e-mail è un altro strumento di marketing importante ed efficace per le PMI. Mailchimp può aiutare, ad esempio, con l’amministrazione e l’invio programmato di e-mail e comunicazioni transazionali. Può essere utilizzato per pianificare campagne, utilizzare modelli e gestire newsletter da inviare a più liste.

Le applicazioni Cleverreach, Newsletter2go ed ActiveCampaign funzionano in maniera simile, ma ognuna ha funzionalità e caratteristiche diverse e molto potenti (se sfruttate a dovere).

File e allegati sono troppo grandi per essere trasferiti via mail? Wetransfer e Dropbox faranno sicuramente al caso tuo!

Questi servizi di file hosting ti consentono di inviare file di grandi dimensioni in maniere molto semplice.

Wetransfer, in particolare, è una buona alternativa a Dropbox. Questo servizio è gratuito e l’unico limite riguarda l’invio di file di dimensioni fino a 2 GB a uno o più destinatari. In un altro articolo ho anche parlato di un’alternativa a Wetransfer molto valida e gratuita. Ti consiglio di dargli uno sguardo!

 

Comunicazione e social

Un ulteriore aspetto essenziale per una PMI è la propria immagine verso l’esterno. La presenza sui canali Social e un sito web ben fatto sono il biglietto da visita dell’azienda. Questo argomento viene generalmente trascurato dalla maggior parte delle piccole aziende.

Ma anche in questo caso esistono soluzioni digitali che possono tornare molto utili. Con Canva, ad esempio, la grafica per qualunque social e per gli articoli del blog diventa un’operazione semplicissima!

Utile anche per volantini, poster e biglietti da visita, realizzabili gratuitamente e senza bisogno di conoscenze grafiche. Con l’aiuto di programmi di editing come Canva o Fotor, le aziende medio-piccole possono curare a 360° la grafica della propria attività senza investire, almeno in una prima fase, in grafici.

Anche la gestione e la logistica delle merci possono essere trasformate con la digitalizzazione e rendere il flusso di lavoro più efficiente. Ad esempio, i piccoli negozi online che si occupano di tutti i processi pre e post acquisto possono utilizzare WooCommerce. Si tratta di una piattaforma di e-commerce ampiamente utilizzata in tutto il mondo e basata sul celebre WordPress. Offre numerose funzioni per la personalizzazione e l’integrazione con un sito sviluppato in WordPress è gratuita. Vengono addebitate solo eventuali funzionalità aggiuntive.

 

Digitalizzazione delle PMI: tiriamo le somme

Le piccole e medie imprese non dovrebbero fare affidamento sulla digitalizzazione solo per motivi strettamente inerenti la digitalizzazione. Se riescono a far progredire il loro core business con le moderne soluzioni software, allora ha senso sfruttare ogni strumento possibile.

Tuttavia, è assolutamente essenziale considerare in anticipo quali obiettivi effettivamente si vogliono raggiungere grazie alle innovazioni apportate alla propria attività. Per le medie imprese è essenziale non perdere traccia di tutte le offerte e valutare esattamente quali attività richiedono un nuovo software e quali no.

Gli strumenti ci sono. Le possibilità sono praticamente infinite. Serve forza di volontà e voglia di adattarsi alle rapidissime evoluzioni che il mercato sta vivendo in questi anni.

 

Di Giorgio Perillo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Giorgio Perillo - Giornalista & Digital Marketer

Giornalista pubblicista. Laurea in Giurisprudenza e Master in Comunicazione e Lobbying nelle Relazioni Internazionali. WordPress Specialist, SEO Expert e Digital Marketing Consultant. Fondatore di Mente Informatica.
Back to top button
Close