Creazione di etichette uniche e personalizzate: guida alla scelta delle nobilitazioni

Giorgio Perillo - Giornalista & SEO
etichette in bobina

Quando ci si accinge a realizzare delle etichette personalizzate, è sempre opportuno tenere conto dello scopo per le quali esse vengono create, anche in considerazione della tipologia di prodotto su cui dovranno essere applicate. In generale, le etichette servono ad attirare l’attenzione dei potenziali consumatori e ad incentivare i loro comportamenti di acquisto. Tra i tanti aspetti da considerare, è molto importante conoscere le varie lavorazioni con le quali le etichette adesive possono essere personalizzate, in virtù degli effetti che è possibile ottenere.

Le etichette a rotolo o in bobina

Prima di tutto si fa riferimento alle etichette in bobina, predilette ormai dalle aziende per le tante opportunità che offrono proprio riguardo alla personalizzazione. Ma non solo. Grazie al rotolo è possibile applicare le etichette sia manualmente che con macchina etichettatrice, in modo semplice e ottimizzando di molto i tempi di esecuzione. Il presupposto è che i rotoli forniti siano idonei alle necessità dell’azienda e non rotoloni con misure standard che, al contrario, comporterebbero diverse difficoltà in fase di applicazione.

Tra i vantaggi delle etichette in bobina vi è, inoltre, quello di poter stampare con formato fronte-retro tramite una sola configurazione di stampa e ottenendo la coppia di etichette, sia quella frontale che posteriore, su un solo rotolo.

E poi ci sono le finiture, particolari lavorazioni che contribuiscono in modo notevole a valorizzare le etichette.

Verniciatura e plastificazione

Tra le lavorazioni più utilizzate nel creare etichette vi è la verniciatura. Si tratta di una finitura che viene realizzata direttamente dalla macchina che stampa. Questa tipologia di rivestimento è anti-graffio, e fa sì che le etichette adesive siano in grado di resistere con facilità alle abrasioni. Il trattamento è utile per etichette destinate a prodotti che restano molto tempo all’aperto, ma anche a quelli per cui il rischio sfregamento è molto alto.

In generale, la verniciatura UV è sempre raccomandata poiché garantisce massima resistenza all’etichetta adesiva. Sul piano estetico questa nobilitazione garantisce un effetto elegante e discreto, sia esso lucido o opaco.

Sullo stesso piano in termini di protezione delle etichette adesive vi è la plastificazione, che protegge in maniera particolare da un nemico insidioso come l’umidità. Sono tre le alternative fra le quali è possibile scegliere: la plastificazione soft touch, quella lucida e quella opaca. Quest’ultima è ideale per le etichette che hanno una grande quantità di testo, e favorisce la loro leggibilità.

La plastificazione lucida, invece, rende i colori – e quindi le etichette – più brillanti; vi si può ricorrere nel caso in cui la comunicazione sia incentrata in modo particolare sulle immagini, più che sul testo. Infine, riguardo alla plastificazione soft touch, si tratta di un’opzione esclusiva che stimola anche l’esperienza sensoriale nel consumatore grazie a un effetto velluto soffice come la seta.

Le caratteristiche della stampa a caldo

Quando si parla di stampa a caldo si fa riferimento a una tecnica grazie a cui un elemento di contatto può essere trasferito alla superficie delle etichette, in virtù dell’effetto combinato del calore e della pressione. Per realizzare questa procedura c’è bisogno del cliché, vale a dire lo stampo, con gli elementi che devono essere stampati in oro. Il foil, che è un nastro, deve essere collocato tra lo stampo e l’etichetta.

Lo stampo, che ha temperatura molto elevate, esercita una pressione specifica per effetto della quale la polvere dorata del nastro si stacca e si imprime sull’etichetta. Ne derivano delle lamine ben definite e che si caratterizzano per colori vividi.

Con la stampa a caldo standard l’effetto che si ottiene è quello di un’etichetta con dettagli brillanti e luminosi, caratterizzata certamente da un’impronta di raffinatezza. Ma c’è un’ulteriore possibilità, ed è quella di nobilitare le etichette con stampa a caldo con lamina 3d: la differenza rispetto alla tradizionale è che all’effetto luminoso si aggiunge un leggero rilievo che dona ancora più importanza e pregio al risultato finale

A chi rivolgersi: LabelDoo

LabelDoo è il punto di riferimento in Italia nel settore delle etichette personalizzate, e garantisce il massimo della professionalità e della competenza. Questa realtà produce da più di mezzo secolo etichette adesive: un lungo lasso di tempo che ha consentito di acquisire grande esperienza per assicurare alla clientela risultati eccellenti. Ne deriva un ampio bagaglio di conoscenze che si traduce anche online. Il servizio offerto è flessibile, sicuro e veloce, ma soprattutto semplice, valorizzato da consegne sempre tempestive e da una qualità di stampa più che elevata.

L'hai trovato interessante? 👇
No votes yet.
Please wait...
Total
0
Condivisioni
0 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
0 Condividi
Iscriviti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti
Articolo precedente
videogiochi e musica

Musica e videogame, il binomio per creare un capolavoro: le 5 colonne sonore da non perdere

Articolo successivo
digital selling

Vendite: l’importanza di investire nel digital selling

Potrebbero interessarti anche: