Perché l’Apple Watch non è stato chiamato iWatch?

Scopri il segreto dietro la scelta del nome 'Apple Watch' invece di 'iWatch' e come questa decisione ha plasmato il destino del dispositivo indossabile di Apple.
Giorgio Perillo
Giorgio Perillo  - Giornalista & Digital Strategist
Si legge in 6 minuti

Indice degli argomenti

apple watch perché non si chiama iWatch

Quando Apple annunciò per la prima volta il suo dispositivo indossabile nel 2014, molti furono sorpresi di sapere che non si sarebbe chiamato iWatch. L’azienda aveva invece optato per il nome Apple Watch.

Questa decisione è stata significativa, dato che il prefisso “i” è stato un punto fermo della convenzione di denominazione dei prodotti Apple per oltre un decennio, compresi iPhone, iPad, iPod e iMac.

In questo articolo spiegherò i motivi per cui Apple non ha scelto di utilizzare il nome iWatch per il suo dispositivo indossabile, nonostante la popolarità e la familiarità del prefisso i.

Problemi di marchio

Uno dei motivi più significativi per cui Apple ha deciso di non utilizzare il nome iWatch è stato un problema di marchio.

All’epoca, diverse aziende, tra cui l’orologiaio svizzero Swatch, avevano già registrato i marchi per il nome iWatch in vari Paesi del mondo. Ciò significava che Apple avrebbe dovuto negoziare con queste aziende o rischiare di incorrere in azioni legali se avesse utilizzato il nome iWatch.

Secondo quanto riportato da Bloomberg nel 2014, Swatch aveva registrato il marchio iSwatch in Svizzera e aveva richiesto il marchio iWatch anche negli Stati Uniti, in Giappone e in altri Paesi.

L’amministratore delegato di Swatch, Nick Hayek, aveva anche dichiarato in un’intervista a un giornale svizzero di essere pronto a intraprendere azioni legali per proteggere i marchi della sua azienda.

Data la complessità legale e i potenziali rischi connessi, Apple ha probabilmente deciso che non valeva la pena di impegnarsi o di spendere per cercare di negoziare con Swatch o altre aziende per ottenere il marchio iWatch.

Invece, l’azienda ha scelto un nuovo nome per il suo dispositivo indossabile, di cui poteva essere proprietaria e che poteva controllare.

Estensione del marchio

Un altro motivo per cui Apple non ha scelto di utilizzare il nome iWatch potrebbe essere la volontà di creare una nuova estensione del marchio che fosse distinta dalle linee di prodotti esistenti.

Sebbene il prefisso i sia stato utilizzato per una serie di prodotti Apple nel corso degli anni, tra cui l’iPhone, l’iPad e l’iPod, questi dispositivi condividono tutti caratteristiche simili e fanno parte di un più ampio ecosistema di prodotti e servizi Apple.

L’Apple Watch, invece, rappresenta una nuova categoria di prodotti per l’azienda, incentrata in particolare sul monitoraggio della salute e del fitness, oltre che sulle comunicazioni e sull’informatica mobile.

Scegliendo un nuovo nome per il dispositivo, Apple è riuscita a posizionare l’Apple Watch come un prodotto separato e distinto, con una propria identità e caratteristiche uniche.

Posizionamento del prodotto

Un altro fattore che potrebbe aver influenzato la decisione di Apple di non utilizzare il nome iWatch è il posizionamento del prodotto.

Apple è sempre stata molto attenta al modo in cui posiziona i suoi prodotti sul mercato, e probabilmente l’azienda voleva assicurarsi che l’Apple Watch fosse posizionato in modo coerente con il target e i casi d’uso previsti.

Il team di marketing di Apple ha dedicato una notevole quantità di tempo e risorse alla ricerca sul mercato dei dispositivi indossabili e all’identificazione dei principali casi d’uso e delle tipologie di utenti a cui l’Apple Watch era destinato.

Il team ha poi utilizzato questa ricerca per sviluppare una strategia di marketing e di posizionamento del prodotto che fosse adattata a questi casi d’uso specifici e a queste figure di utenti.

Scegliendo un nuovo nome per il dispositivo, Apple è riuscita a posizionare l’Apple Watch come un prodotto di fascia alta, incentrato sul monitoraggio della salute e del fitness, sulla comunicazione e sul mobile computing.

Questo posizionamento era coerente con il target di riferimento del dispositivo, che era costituito principalmente da appassionati di salute e fitness, consumatori esperti di tecnologia e early adopters.

Cambiamento culturale

Un altro motivo per cui Apple potrebbe aver scelto di non utilizzare il nome iWatch è che all’epoca l’azienda stava vivendo un cambiamento culturale.

Nel 2014, Tim Cook era CEO di Apple da pochi anni e l’azienda stava ancora facendo i conti con la perdita del suo iconico fondatore, Steve Jobs.

Cook aveva già iniziato a modificare la cultura dell’azienda, ponendo maggiore enfasi sulla responsabilità sociale e sulla diversità e adottando un approccio più collaborativo allo sviluppo dei prodotti e al processo decisionale.

La decisione di non utilizzare il nome iWatch potrebbe essere parte di questo cambiamento culturale, in quanto Apple ha cercato di allontanarsi dall’immagine di un’azienda che si concentrava esclusivamente sulla creazione e sulla vendita di gadget alla moda e imperdibili.

L’obiettivo era passare a un marchio più maturo e responsabile, incentrato sulla fornitura di prodotti e servizi innovativi che avessero un impatto positivo sulla vita delle persone.

Scegliendo un nuovo nome per il suo dispositivo indossabile, Apple ha potuto segnalare che si stava muovendo in una nuova direzione, meno incentrata sullo stile e sulla moda e più sulla funzione e sullo scopo.

Il nome Apple Watch rappresentava questo cambiamento, in quanto trasmetteva un senso di scopo e utilità, piuttosto che un semplice accessorio alla moda.

L'hai trovato interessante? 👇
No votes yet.
Please wait...
Giorgio Perillo
By Giorgio Perillo Giornalista & Digital Strategist
Seguimi
Giornalista pubblicista. Giurista e "Masterizzato" in Comunicazione e Lobbying nelle Relazioni Internazionali. SEO Passionate & Digital Strategist. Founder di Mente Informatica.
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contenuti esclusivi e PRO tips