Con il suo arrivo WordPress 3.9 ha ridefinito l’esperienza multimediale di tutti gli utilizzatori di questo fantastico CMS! Purtroppo sono state rimosse alcune funzionalità a dir poco fondamentali per ogni blogger o web designer che si rispetti.

In WordPress 3.8 potevamo facilmente aggiungere bordi alle nostre immagini, definire una distanza tra queste e molto altro ancora. WordPress 3.9 ha rimosso queste opzioni dalla schermata di modifica avanzata delle nostre foto.

Questa inspiegabile mancanza ha spinto un’enorme quantità di utenti a lamentarsi e nel forum del sito ufficiale wordpress.com si contano più o meno 500 posts in cui viene chiesta una spiegazione per la rimozione di questa funzionalità.  

Lo staff di WordPress ha risposto, in molte discussioni, come utilizzare il codice HTML soprattutto per rimuovere o aggiungere i bordi alle immagini.

 

 

ECCO IL PLUGIN CHE STAVI CERCANDO!

Per fortuna noi salteremo questa parte abbastanza noiosa e vi dico subito quale plugin dovete installare: si chiama Advanced Image Styles creato da Gregory Cornelius. Grazie a questa piccola chicca sarà facilissimo applicare quello che nel codice CSS viene chiamato il padding  in quattro dimensioni invece che in due. E’ possibile anche applicare un bordo utilizzando tutti i colori possibili invece che impostare solo le dimensioni del bordo dell’immagine. 

wordpress 3.9

Nella pagina ufficiale del plugin gli utenti sono entusiasti di poter avere di nuovo queste funzionalità basilari per gestire il reparto multimedia del proprio sito made in WordPress! Sfortunatamente chi ha un blog su WordPress.com dovrà ancora attendere. Infatti un membro dello staff ha spiegato che appena possibile il plugin sarà “assorbito” nel database di WordPress.com

 

Piccola digressione: Conosci la differenza tra WordPress.com e WordPress.org?

 

1) WordPress.com è il sito attraverso il quale potrete registrare il vostro blog con questa piattaforma, inserire i vostri contenuti, aggiungere un tema tra quelli gratuiti di WordPress oppure acquistarne uno premium sempre attraverso lo stesso circuito. Il grande limite per questi utenti, tra i vari, è quello di non poter modificare manualmente il codice CSS se non attraverso un “upgrade” a pagamento.

2) WordPress.org è il sito dal quale sarà possibile scaricare l’ultima versione di WordPress, attualmente la 4.3, da installare poi sul proprio spazio web acquistato precedentemente e a parte. Ad esempio io sono abituato ad acquistare il servizio hosting linux + database su Aruba.it e successivamente installo wordpress caricandolo tramite un programma FTP come FileZilla. Tornerò presto su questo argomento spiegando passo dopo passo come eseguire in tutta sicurezza queste operazioni.

Come sempre se vi siete trovati bene con questo plugin o se avete delle alternative commentate l’articolo così da condividere le vostre conoscenze ed esperienza con gli altri utenti.

 

By Giorgio Perillo

WordPress 3.9 – Come gestire le immagini
5 (100%) 3 votes
CONDIVIDI
Giorgio Perillo
Giornalista pubblicista. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Federico II di Napoli. WordPress Specialist e SEO Junior. CEO di MenteInformatica.it