Si chiama Airpatrol ed è un dispositivo che rende smart ogni climatizzatore.

Si connette alla rete wifi domestica ed è in grado di comandare praticamente tutti i climatizzatori in commercio anche molto datati, che non siano già dotati di questa funzione.

Il funzionamento è molto semplice e potete pensarlo ad un telecomando collegato alla Wi-Fi; una volta accoppiato alla rete di casa e connesso con lo smartphone tramite l’app, questo impartirà i comandi al sistema di climatizzazione con il protocollo IR, esattamente come il normale telecomando. Se la rete wifi non è disponibile, come ad esempio in una casa vacanze o in montagna, esiste anche la versione GSM.

Comandare il climatizzatore da remoto significa avere il massimo del comfort (sia estivo che invernale) e non sprecare energia inutilmente. Quante volte avremmo voluto accendere l’aria condizionata mezz’ora prima di rientrare a casa per trovarla già confortevole oppure quante volte ce la siamo dimenticati accesa, sprecando quindi energia?

Nel parco prodotti Airpatrol c’è anche la presa Smart. Essa è un’estensione del device wifi e consente di monitorare i consumi e comandare da remoto qualsiasi dispositivo sia connesso ad essa, come ad esempio un boiler elettrico o una stufetta.

In arrivo quest’autunno, anche il termostato smart che consentirà di controllare la caldaia o la pompa di calore, sempre con lo smartphone.

Oggi è possibile quindi aumentare il comfort e ridurre gli sprechi, con una famiglia di semplicissimi oggetti intelligenti!

 

AirPatrol: controlla il tuo climatizzatore con lo smartphone
5 (100%) 7 votes
CONDIVIDI
Giorgio Perillo
Giornalista pubblicista. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Federico II di Napoli. WordPress Specialist e SEO Junior. CEO di MenteInformatica.it